Fiume CEC 2020 si presenta a Stoccolma

Foto Matija Habljak/PIXSELL

Dopo Parigi, Lubiana, Roma e Londra alla Fiera WTM, continua il tour europeo di Fiume CEC 2020. Oggi, mercoledì 6 novembre, il progetto Fiume Capitale europea della cultura è stato presentato a Stoccolma, capitale svedese. Su invito dell’ambasciata croata in Svezia e dell’ufficio dell’Ente turistico croato di Stoccolma, oggi il capoluogo ha presentato eventi, iniziative, e contenuti previsti nel 2020.
A far da Cicerone ai presenti la direttrice dei settori partnership e comunicazioni Fiume 2020, Irena Kregar Šegota. La presentazione di Fiume CEC 2020 si è tenuta nella sede di Casa Europa, l’ufficio del Parlamento europeo nella capitale svedese.
Il progetto che riguarda il capoluogo del Quarnero è stato introdotto dal direttore dell’ufficio turistico croato di Stoccolma, Vedran Sušić; poi Irena Kregar Šegota  ha presentato l’intero progetto nel dettaglio suddividendolo in tre indirizzi tematici: acqua, lavoro, migrazioni, dopodiché è seguita una panoramica sul programma artistico culturale in cui è stata fatta menzione della grande mostra di Gustav Klimt, i concerti gran galà delle dive Matille ed Elina Garanča, nonché il festival del complesso artistico teatrale Needcompany, e la performance del primo gruppo musicale composto da robot Compressorhead  e tanto ancora.
Agli ospiti è stato fatto vedere il video promozionale “Port od Diversity”  del regista Dalibor Matanić,  in cui Fiume viene dipinta come un punto d’incontro di aperture, diversità e libertà. Oltre alla presentazione di Fiume gli ospiti scandinavi, hanno avuto modo di vedere e ammirare la mostra Lungomare Art dell’omonimo indirizzo programmatico di Fiume CEC 2020, che rimarrà aperta fino  al 15 novembre 2019.

Facebook Commenti