Una stagione turistica dai pregevoli risultati

A Isola notificati valori superiori al periodo pre-pandemico con una netta prevalenza dell’ospite nazionale

0
Una stagione turistica dai pregevoli risultati
Dean Kocjančič e Danilo Markočič. Foto: Lia Grazia Gobbo

Una stagione turistica estiva da incorniciare quella notificata a Isola. I dati raccolti dall’Ente settoriale comunale e presentati in seno alla conferenza stampa tenutasi presso il Cinema d’essai “Odeon”, parlano chiaro. A tutto agosto del 2022, ad esempio, sono stati notificati circa 450mila pernottamenti, l’11 per cento in più a confronto con il 2019, anno pre-pandemico. Nonostante i buoni turistici elargiti dallo Stato sloveno non siano più disponibili, Isola si è confermata essere una destinazione appetibile per gli ospiti nazionali che hanno fatto annotare quasi due terzi di tutti i pernottamenti. La componente straniera è composta per lo più da tedeschi, austriaci, cechi, ungheresi e italiani. Le statistiche mostrano un incremento dei tedeschi e austriaci, mentre le visite da parte dei turisti italiani stanno scendendo gradualmente ogni anno. Il 35 per cento degli ospiti ha scelto di soggiornare in appartamenti, il 23 ha optato per gli alberghi, il 13 per i campeggi, mentre il 10 p.c. sono stati i diportisti. Il settore, tuttavia, è ancora fortemente legato alla stagione estiva, quindi l’Ente comunale si sta impegnando nell’arricchire l’offerta turistica in modo da attirare vacanzieri in tutti i periodi dell’anno. Secondo quanto dichiarato dal direttore dall’Ente locale per il turismo, Dean Kocjančič, già lo scorso anno è stato registrato un numero maggiore di arrivi durante la bassa stagione e sperano di poter fare altrettanto pure quest’anno, anche grazie all’aiuto di campagne promozionali. Per attirare il maggior numero di vacanzieri si stanno avvalendo soprattutto di contenuti multimediali che pubblicano sui social media. Nei video creati, dedicati alla scoperta della cittadina, hanno voluto coinvolgere gli isolani e le isolane che si dedicano a diverse attività tradizionali locali come la pesca, la produzione del vino e dell’olio d’oliva. Il prezioso contributo di tutta la popolazione locale, impegnata nello sviluppo di questo settore importante per l’economia della cittadina, è stato rimarcato anche dal sindaco Danilo Markočič nel suo intervento. In futuro, l’Ente per il turismo desidera seguire un percorso più ecologico e sostenibile, ampliando le offerte turistiche con numerosi eventi dedicati alla gastronomia locale. Questo mese è stato dedicato alla sardina, mentre prossimamente si svolgeranno anche le tradizionali ‘’Giornate del baccalà’’.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display