Semedella, per asilo e SE lavori in tempo

L’edificio di Semedella con le impalcature

CAPODISTRIA | È un cantiere in piena attività, quello dell’edificio di Semedella che ospita le sedi periferiche della scuola elementare “Pier Paolo Vergerio il Vecchio” e dell’asilo “Delfino blu”. Un progetto, questo, che a differenza dei lavori allo stabile di Bertocchi, viene realizzato grazie alla collaborazione tra l’Unione Italiana, la CAN e il Comune di Capodistria. “È una sinergia che vede uniti l’asilo e la scuola di Capodistria, la CAN cittadina, la municipalità capodistriana, l’UI e l’UPT. Così riusciamo a concretizzare un importante progetto con il contributo di tutti e credo che questa sia la strada più giusta e opportuna per andare avanti anche in altri settori”, commenta Maurizio Tremul, presidente dell’UI. L’investimento si aggira sui 200mila euro, di cui 130.000 saranno stanziati dal bilancio dell’UI per la parte edilizia, mentre altri 50.000 euro, richiesti in un secondo tempo all’UPT, saranno destinati agli arredi, alle attrezzature didattiche e al refettorio. Durante il sopralluogo, cui erano presenti anche Monica Bertok, direttrice del “Delfino blu”, Guido Križman, preside della “Vergerio”, Fulvio Richter, a capo della CAN di Capodistria e Timotej Pirjevec, responsabile dell’Ufficio per gli affari sociali del Comune capodistriano, Alberto Scheriani, vicesindaco di Capodistria, ha illustrato quali sono gli interventi previsti dal progetto. “Si tratta anche qui di una ristrutturazione parziale, con l’edificio che a lavori conclusi avrà un dispendio energetico contenuto”, così Scheriani, che a sua volta ha lodato la collaborazione tra i vari soggetti per realizzare l’intervento. I lavori, che dovrebbero concludersi in tempo per l’inizio del nuovo anno scolastico, prevedono il rifacimento del tetto che era soggetto a diverse infiltrazioni, con l’aggiunta di un migliore isolamento termico. Saranno inoltre abbassati i soffitti, installato un nuovo sistema d’illuminazione, cambiate le grondaie e i parafulmini, rifatta la facciata, ristrutturati i servizi igienici e sostituiti gli infissi. Anche internamente, come illustrato dagli esecutori, cambieranno le sembianze di alcuni vani, con l’aggiunta di una piccola classe a fianco del corridoio negli spazi dell’elementare al primo piano.

Facebook Commenti