Per la Giornata del Comune premi a cittadini benemeriti

ISOLA | Una Piazza Manzioli gremita ha celebrato la Giornata del Comune di Isola, che ricorre l’11 luglio, a ricordo della massiccia adesione degli isolani, in questo giorno del 1944, alla Lotta popolare di liberazione. Dopo l’introduzione musicale della 3 Big Band Orchestra, il microfono è passato al sindaco, Igor Kolenc per il discorso celebrativo. Il primo cittadino ha salutato le autorità presenti e soprattutto i neo deputati della città Felice Žiža, Branko Simonovič e Gregor Perič. Ha fatto poi un rapido bilancio su quanto fatto dalle sue amministrazioni in otto anni di lavoro. Tra tutti i risultati conseguiti ha posto in primo piano il programma Adriatico-Ionico e il progetto Adrion, nell’ambito del quale Isola ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, diventando sede del Centro di coordinamento. Kolenc ha oltretutto ufficializzato il suo ritiro dalla politica locale, ringraziando chi lo ha affiancato in tante battaglie. Le due legislature passate alla guida della municipalità, secondo quanto rilevato dal primo cittadino, determinano il momento ideale per lasciare spazio a volti nuovi e idee originali. Ha confermato pertanto che non si ripresenterà alle amministrative in agenda nel mese di novembre. Il sindaco è stato poi chiamato a consegnare i riconoscimenti comunali per il 2018. La Targa con stemma d’oro è andata a Tatjana Kodarin, per il suo lungo impegno in campo pedagogico, nonché al musicista, giornalista e animatore della scena culturale, Drago Mislej Mef. Un premio in denaro è spettato, invece, a Marinka Štok, per il suo instancabile impegno nella promozione della ginnastica mattutina, come stile di vita sano e attivo. Una Targa speciale con stemma d’argento, è stata attribuita al Festival del Litorale, nel 25.esimo anniversario di rappresentazioni in tutte le località della regione. La sua direttrice, Neva Zajc, nel ringraziare per l’attenzione riservata alla manifestazione culturale, ha ricordato i tanti spettacoli messi in scena ogni estate, anche in sedi e orari insoliti ma sempre legati alla trama delle opere proposte. Concludendo ha lanciato un appello a chi ha il potere di farlo, cioè costruire quanto prima una nuova Casa di cultura. La serata è proseguita poi all’insegna della buona musica. Alla 3 Big Band Orchestra si sono aggiunti sul palco Marina Mårtensson, Sebastjan Morato e Enzo Hrovatin. Prima della festa in Piazza Manzioli, si era tenuta la cerimonia per intitolare il parco dell’attigua Piazza Grande, all’artista Boris Benčič, scomparso nel 2002. 

Facebook Commenti