La SMS di Albona vuole diventare Centro regionale di competenza

0
La SMS di Albona vuole diventare Centro regionale di competenza

ALBONA | “È una grande opportunità per trasformare questa parte dell’Istria in una sorta di Silicon Valley”. Con queste parole Čedomir Ružić, preside della Scuola media superiore “Mate Blažina” di Albona, ha commentato l’entrata della SMS albonese nella rosa delle 41 scuole idonee a diventare centri regionali di competenza nell’ambito della riforma scolastica ideata per le scuole di formazione professionale e per la cui realizzazione il Ministero della Scienza e dell’Educazione ha assicurato un miliardo di kune dai fondi dell’Unione europea.

L’intenzione è quella di formare a livello nazionale fino a 25 centri regionali di competenza per la formazione degli studenti iscritti agli indirizzi di Elettrotecnica, Agricoltura, Turismo e Industria alberghiera, Sanità e Ingegneria meccanica. La SMS albonese concorre nella categoria “Elettrotecnica”, che ha visto la maggior parte delle candidature. Sono state, infatti, dieci le scuole a candidarsi in questo settore. Nove scuole candidate vorrebbero essere centri regionali di competenza nel settore agricolo, otto in quello turistico e alberghiero, sette istituti concorrono nel settore sanitario e altrettanti in quello dell’ingegneria meccanica.
A presentare le loro candidature erano state 42 scuole, delle quali una non aveva soddisfatto i prerequisiti definiti nell’invito che il ministero competente aveva rivolto ai fondatori delle scuole di formazione professionale in Croazia: l’istituzione in parola non era, infatti, nella lista delle scuole di formazione professionale candidabili a un centro regionale di competenza. Nel caso della SMS albonese, il fondatore è la Regione istriana, la quale ha deciso di candidare la SMS albonese dopo la prima fase della procedura e l’ottenimento di un punteggio piuttosto alto da parte della scuola albonese nella valutazione preliminare delle scuole di ciascuna delle cinque regioni definite dal ministero.
La “Mate Blažina”, come una delle SMS della Regione istriana, fa parte di un’area comprendete anche le scuole operanti in altre quattro regioni croate, le Regioni litoraneo-montana, della Lika e di Segna, di Karlovac e di Zara. “Diventare un centro regionale di competenza per il settore dell’elettrotecnica significa che i giovani di diverse parti della Croazia interessati a una formazione del genere verranno qui da noi ad acquisire le competenze necessarie”, afferma Ružić, secondo il quale la SMS albonese ha tutti i prerequisiti per assumersi questo ruolo, compresa la possibilità di offrire alloggio agli studenti, ma anche la collaborazione con le imprese locali e quella con una serie di istituti scolastici attivi nello stesso settore.
I risultati della valutazione dei piani di sviluppo presentati dalle 41 scuole entrate a far parte della rosa degli istituti idonei dovrebbero essere noti in questi giorni. Secondo informazioni ufficiose, ogni centro regionale otterrà fino a 30 milioni di kune a fondo perduto per le attività di adattamento delle proprie strutture e di istruzione del personale. La SMS albonese intende investire una parte dell’importo nella ricostruzione della sua officina nell’edificio verde in Piazzale, situato dall’altra parte della strada rispetto alla sede della “Mate Blažina”, in cui si svolgono lezioni pratiche degli studenti iscritti agli indirizzi tecnici.
Con il resto della somma la SMS intende acquistare nuove attrezzature specializzate, ammodernare il programma di insegnamento e portare a un livello più elevato le conoscenze e le competenze del personale docente. Per la realizzazione di quest’ultimo obiettivo, la “Mate Blažina” ha scelto come partner la scuola media superiore “Juraj Dobrila” di Pisino.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display