Isola. Ex cantiere, area da destinare a scopi turistici

Colloqui aperti tra Comune e Stato

0
Isola. Ex cantiere, area da destinare a scopi turistici

Non si sa ancora quale sarà la sorte dell’area dell’ex cantiere navale di Isola che la Bad bank slovena ha intenzione di trasferire allo Stato. Il sindaco Danilo Markočič ha annunciato che solleverà nuovamente la questione alla prossima seduta del Consiglio comunale. Gli esperti in urbanistica avevano già espresso l’idea che il lotto di terreno sarebbe indicato per il ramo turistico. Anche la Comunità locale è più incline a questa soluzione e rifiuta fermamente che l’area venga utilizzata a scopo militare. “Il Piano regolatore comunale, che è stato bocciato al referendum, prevede che l’area sia destinata all’industria dell’ospitalità. Dopo l’adozione del documento, seguirà la preparazione del Piano particolareggiato. Anche in questo caso ascolteremo i desideri dei cittadini e della Comunità locale, ma sono sicuro che nessuno vuole strutture militari in questa zona”, ha sottolineato il sindaco. Quando arriverà il momento di discutere in merito alla destinazione d’uso del terreno, saranno coinvolti sia il Comune sia lo Stato, in modo da considerare i punti di vista di tutte le parti interessate. Di recente Markočič ha incontrato il ministro degli Affari interni, Aleš Hojs in visita in regione. Al colloquio gli ha presentato le posizioni della Comunità locale. Entrambi concordano sul fatto che è ancora prematuro trarre conclusioni, in quanto il trasferimento di proprietà allo Stato non è ancora avvenuto. “Al ministro ho proposto che anche la zona dismessa dell’ex Argo venga trasferita allo Stato. Con l’adozione del Piano regolatore, sarà possibile costruirvi un museo interattivo dell’industria ittica. Il Comune ha già ottenuto sovvenzioni europee per la preparazione del concept progettuale, come pure di un programma di investimenti, che sarebbe un peccato lasciarsi sfuggire dalle mani”, ha concluso il sindaco.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display