A Strugnano sorgerà un Centro pastorale

0
A Strugnano sorgerà un Centro pastorale

La Diocesi di Capodistria si appresta ad avviare i lavori di costruzione del Centro pastorale di Strugnano. Troverà spazio nell’ex ostello dei pellegrini, attiguo alla locale chiesa. Sarà destinato alle attività pastorali per i parrocchiani e i pellegrini, all’accoglienza di vari gruppi con offerte di contenuti spirituali, culturali ed educativi. Saranno allestiti vani anche per il pernottamento dei pellegrini, dei partecipanti a ritiri spirituali, dei sacerdoti a riposo e di altri gruppi organizzati. Come rilevato dal vescovo, mons. Jurij Bizjak, il numero dei visitatori del Santuario mariano di Strugnano è in costante aumento. Di pari passo aumentano le necessità di accoglienza, corsi d’istruzione, periodi di riposo per gruppi delle varie parrocchie e diocesi. Il restauro dello stabile costerà 1,7 milioni di euro che saranno completamente garantiti dalle casse diocesane. Saranno ceduti terreni appartenenti alla chiesa, confidando nelle donazioni di persone generose e nell’aiuto delle varie parrocchie. I lavori edili, che dovrebbero concludersi entro la prossima primavera, saranno eseguiti dalla ditta “Kolektor CPG”. Il Centro pastorale assumerà il nome di “Stella marina” e sarà incluso nell’ente pastorale e umanitario San Geronimo. Vi si svolgeranno attività come i preparativi ai sacramenti, sostegno alle funzioni religiose e accoglienza di pellegrini da tutto il mondo. Saranno curati anche i ritiri spirituali e gli incontri di vari esponenti della chiesa. Attenzione andrà ancora alle famiglie, alla preparazione di animatori, a corsi non esclusivamente religiosi e alla cultura, con l’allestimento di rappresentazioni teatrali, rassegne cinematografiche, musicali e altro. L’ostello del Centro pastorale offrirà la possibilità di rifocillarsi ai visitatori. A beneficiarne sarà anche la parrocchia di Strugnano. Come annunciato dal parroco, don Bojan Ravbar, avranno a disposizione aule per le ore di religione, alloggi temporanei per i sacerdoti ed è in programma anche una piccola galleria per esporre oggetti di valore, come gli ex voto. Il più antico risale al 17.esimo secolo.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display