Capodistria, assaggio d’arte contemporanea

In vari angoli e piazze disposte le opere che fanno parte della mostra «Salone di maggio»

Sculture in piazza Prešeren

Non sono passate inosservate le sculture disposte nelle maggiori vie e piazze di Capodistria. In questi giorni, infatti, le varie installazioni stanno catturando l’attenzione degli abitanti locali e dei visitatori. Si tratta di esemplari che fanno parte della collezione “Salone di maggio”, la più antica mostra d’arte in ambito nazionale, apprezzata dagli estimatori dell’arte contemporanea. In collaborazione con le Gallerie costiere di Pirano il progetto dell’Associazione degli artisti sloveni (ZDSLU) quest’anno è ospitato per la prima volta anche a Capodistria. Oltre alle collocazioni all’aperto, interessanti disegni e sculture sono in mostra nella sala di Palazzo Gravisi Buttorai e nell’ex magazzino del sale “Libertas”. La parte centrale dell’esposizione consiste in disegni di vario formato e statue di dimensioni grandi e piccole. Il “Salone di maggio” è la più antica mostra in Slovenia in corso dal 1909 e rientra nel programma dei progetti artistici e delle rassegne di maggiore prestigio. Tra i 107 partecipanti di tutte le generazioni, in questa edizione aderiscono per la prima volta tre scultori provenienti dall’estero, ovvero dalla Croazia, Italia e Austria. Gli amanti dell’arte contemporanea potranno ammirare l’esposizione di sculture nei vari angoli della città fino al primo settembre.

Un’opera nel piazzale Ukmar
Installazione nella piazza centrale

Facebook Commenti