Due vittime sulle strade croate: muore bimbo greco di 12 anni

L'incidente sulla Litoraneo adriatica vicino a Ragusa (Dubrovnik). Foto: Vigili del fuoco

Non è iniziato bene uno dei più importanti weekend della stagione turistica. Già di primo mattino sulle strade croate si sono avuti alcuni incidenti in cui due persone hanno perso la vita. Il più grave si è verificato sulla Litoraneo adriatica, vicino a Trsteno, a nord di Ragusa (Dubrovnik), dove sono state coinvolte due automobili e un camion. Nell’incidente un uomo è morto e altre quattro persone sono rimaste ferite e trasportate all’ospedale di Ragusa. A detta della polizia, nello scontro hanno partecipato vetture con targhe svizzera, albanese e di Spalato.

L’incidente sulla Litoraneo adriatica vicino a Ragusa (Dubrovnik). Foto: Vigili del fuoco

 

Sempre stamattina un altro incidente mortale si è verificato sull’autostrada A3, all’altezza di Lipovljani, non lontano dalla tragedia dell’autobus del Kosovo in cui due settimane fa morirono dieci persone. Come nel caso del mezzo che viaggiava sulla linea Francoforte-Priština, anche oggi un’auto con targa tedesca è finito fuori strada e si è ribaltato, causando la morte di una persona e tre feriti. Nel pomeriggio di oggi, sabato 7 agosto, la polizia ha reso noto che nell’auto viaggiava una famiglia greca e che a perdere la vita è stato un bimbo di 12 anni.

 

Facebook Commenti