Slovenia. I casi superano per la prima volta quota 100

Precipita la situazione epidemiologica in Slovenia, ma niente allarmismi. Nelle ultime 24 ore sono stati riscontrati 108 nuovi contagi. A onor del vero va anche detto che sono stati effettuati 2.758 test (altra cifra record) e, quindi, il rapporto tra tamponi eseguiti e positivi resta minimo. Mercoledì, si erano verificati 77 nuove infezioni, una in più martedì. Le persone ricoverate negli istituti ospedalieri sloveni sono 27, dei quali 5 si trovano in cura in terapia intensiva; i contagiati attivi sono 701, mentre i casi i positività segnalati dall’inizio emergenza ad oggi sono 3.498, i decessi restano fermi a quota 135.
Tuttavia, i dati del tracciatore mostrano anche che sei operatori sanitari sono tra i nuovi infetti, sei riguardano case di cura.
“I casi sono diffusi in modo uniforme in tutto il Paese, si stanno ancora diffondendo in alcune scuole, e c’è un nuovo focolaio a Kamnik. Stiamo anche osservando un aumento di persone infette nelle case di cura per anziani e nelle scuole”, ha commentato il portavoce del governo per l’emergenza Covid-19, Jelko Kacin. La maggior parte di nuovi contagi casi si registrano nel comune di Lubiana, 23, mentre le persone attivamente infette nella capitale sono 140.

Facebook Commenti