Slavonski Brod. Arrestato e interrogato l’aggressore di Babbo Natale

0
Slavonski Brod. Arrestato e interrogato l’aggressore di Babbo Natale
Foto screenshot video

E’ stato arrestato e interrogato il militare che alla Vigilia di Natale ha aggredito e ferito gravemente un Babbo Natale. La vittima, per la precisione, è il 21.enne Kristijan Erez che regalava “profilattici ai ragazzi e caramelle alle ragazze”, nel centro della città al confine con la Bosnia ed Erzegovina, circa 200 km a sud-est di Zagabria.

In un video diventato subito virale sui social, si vede Babao Natale per terra dopo aver ricevuto un pugno: a quel punto il militare gli si avvicina e gli sfera un fortissimo calcio sulla testa, facendogli perdere i sensi.  E’ stato poi constatato che la vittima ha subito la rottura del timpano, che viene caratterizzata come grave ferita. L’interrogatorio avvenuto alla questa mattina, lunedì 26 dicembre, negli uffici della Procura di Stato, è durata circa mezz’ora, dopodiché è stato rimandato in cella in attesa della decisione: molto probabilmente sarà decretato il fermo preventivo di un mese.

Il Ministero della Difesa ha confermato a Natale che l’aggressore è un membro dell’Esercito croato, che già in passato era stato protagonista di vari atti di violenza e insubordinazione, ma che anche era stato premiato per il suo operato nelle forze dell’ordine. Nel corso delle indagini della violenta rissa a Slavonski Brod, la polizia ha arrestato quattro persone, tutte tra i 20 e i 23 anni.

La tv pubblica (Hrt) ha anche intervistato la vittima e suo padre. “Non sto troppo bene, spero non accada più a nessuno. Ma ormai bisogna andare avanti”, ha detto soltanto il 21.enne Kristijan, mentre suo padre Zlatko ha dichiarato che “non dormo già da due notti e la moglie non smette di piangere”. Sull’aggressore, il papà ha specificato che non gli interessa parlare con lui e “spero che la giustizia faccia il suo corso”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display