Fiume. Numeri da capogiro: 428 casi, 8 morti, positività al 34,5%

Foto Roni Brmalj

L’illusione che la curva epidemiologica potesse scendere è durata un paio di giorni. Oggi, mercoledì 14 aprile, nella Regione litoraneo-montana siamo tornati ai numeri che nei giorni scorsi hanno convinto la task force regionale a proclamare il lockdown scattato lunedì 12 aprile. I nuovi casi, infatti, sono 428, dopo che gli epidemiologi hanno effettuato 1239 tamponi. Il tasso di positività è tornato a superare quota 30 per cento e si è assestato al 34,5%. Attualmente nel Quarnero e in Gorski kotar sono 3075 le persone che stanno lottando contro il Covid.
Non arrivano buone notizie nemmeno dl Centro clinico ospedaliero di Fiume, dove nelle ultime 24 ore si sono avuti ben 8 decessi dovuti a complicazioni riconducibili all’infezione da Sars-Cov-2. Le ospedalizzazioni sono 208, mentre le terapie intensive 12. A questi pazienti vanno aggiunti i 18 della Thalassotherapia di Abbazia, dove vengo o ricoverate i pazienti la cui condizioni di salute migliorano, ma che hanno ancora bisogno dell’assistenza medica.

Facebook Commenti