In Croazia turisti da 70 Paesi. Italiani ottavi

Nei primi otto mesi di quest’anno in Croazia hanno soggiornato turisti provenienti da oltre 70 Paesi. Lo certifica l’analisi dell’agenzia di stampa Hina in base ai dati dei sistemi eVisitor ed eCrew. Soltanto da Indonesia, Corea del Sud, Cina, Giappone e Kosovo il numero dei visitatori è stato inferiore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nessuna sorpresa al top dei vacanzieri più affezionati: sono i tedeschi gli ospiti stranieri che si sono riversati in maggior numero nelle località turistiche della costa orientale dell’Adriatico. Nel periodo analizzato i turisti provenienti dalla Germania sono stati 2,1 milioni e hanno realizzato 16 milioni di pernottamenti, ossia il 23,3% del numero complessivo. In confronto allo stesso periodo del 2020, i tedeschi in Croazia hanno realizzato il 53% di presenze in più. Alle loro spalle troviamo i turisti nazionali: 1,7 milioni per 10,1 milioni di pernottamenti.
Dall’analisi si evince inoltre che dai mercati da cui è stato realizzato il maggior numero di pernottamenti soltanto gli austriaci (+110%) e gli slovacchi (+107%) hanno fatto registrare una presenza superiore al 100% rispetto ai primi otto mesi dell’anno in cui è scoppiata la pandemia da Covid. Ma nessuno ha potuto avvicinare i turisti provenienti dall’Olanda, che hanno registrato un +212,4% di pernottamenti se il dato viene confrontato con i primi otto mesi del 2020.
Gli operatori turistici croati quest’anno hanno notato una scarsa presenza dei turisti italiani, soprattutto in considerazione al fatto che negli anni passati i vacanzieri provenienti dal Belpaese spesso si contendevano il podio. Quest’anno, gli italiani hanno realizzato 1,9 milioni di pernottamenti nelle località croate (+41% rispetto al 2020), piazzandosi all’ottavo posto di questa speciale graduatoria.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.