Da oggi chiusure in 4 Regioni

Bar chiusi a Fiume. Foto Željko Jerneić

A causa dell’elevato numero di contagi, da oggi, dunque, e sarà così fino al 26 aprile la Regione litoraneo-montana (con Fiume capoluogo) va in lockdown duro con terrazze di bar e ristoranti, centri fitness, cinema, casinò e negozi d’abbigliamento e calzature chiusi. I negozi che rimarranno aperti saranno a disposizione dalle 6 alle 19. Divieto di visite alle Case per anziani. Nella Regione di Dubrovnik (Ragusa) e della Narenta, invece, divieto di assembramenti con più di 15 persone mentre ai raduni privati potranno partecipare al massimo 8 persone di due nuclei familiari. Nella Contea zagabrese da oggi al 25 aprile i locali saranno aperti dalle 6 alle 21, i casinò e le ricevitorie dalle 8 alle 21 mentre dalle 21 alle 6 sarà in vigore il divieto di vendita di alcolici. E infine della Regione di Osijek e della Baranja si raccomanda di non fare uso degli spogliatoi nei centri sportivi, con controlli più severi del rispetto delle misure antiCovid nei trasporti pubblici, nei centri commerciali e negli esercizi di ristorazione.
Dijana Mayer, epidemiologa dell’Istituto nazionale per la salute pubblica, ha espresso la convinzione che questo lockdown parziale darà i frutti sperati. “Questa è l’ultima misura da prendere una volta esaurite tutte le altre possibilità. Sono convinta che i provvedimenti più restrittivi serviranno a rammentare ai cittadini la necessità di attenersi alle misure antiepidemiche e in particolare di evitare gli assembramenti.

Facebook Commenti