Plenković: «Allentamenti? I cittadini vanno premiati»

Una ragazza riposa sulle sedie di un bar chiuso. Foto Roni Brmalj

Tutta l’attenzione è stata rivolta alla presenza in Croazia della variante britannica del Covid anche durante la riunione del Consiglio tecnico scientifico (Cts) istituito dal governo. Il premier Andrej Plenković assieme ad esperti e ministri avrebbero dovuto soffermarsi soprattutto sull’eventualità di ammorbidire le misure antiCovid che scadono il 15 febbraio. “Domani (Giovedì 11 febbraio), durante la riunione del governo, presenteremo alcune decisioni sulle riaperture. I cittadini vanno premiati per essersi comportati in modo adeguato in tutti questi mesi”. Lo ha detto il primo ministro, senza però specificare quali saranno le misure che saranno allentate.
“Torneremo ad occuparci prossimanente delle restrizioni”, ha detto il ministro della Salute Vili Beroš, al termine della riunione durante la quale tutti i partecipanti si sono detti favorevoli a non mettere in atto dalla settimana prossima restrizioni più pesanti. Altro tema trattato quello relativo alla vaccinazione. “È importante vaccinarsi e gli esperti dicono che tutti e tre i sieri a disposizione in Croazia sono sicuri contro il Covid e permettono di non sviluppare forme più gravi della malattia”, ha concluso Beroš.

Facebook Commenti