Coronavirus. La Città di Fiume corre ai ripari (video)

Misure restrittive anche sui bus dell'Autotrolej. Foto Goran Žiković

Onde evitare ulteriori contagi del coronavirus, la Città di Fiume, in collaborazione con tutte le municipalizzate, ha emesso una serie di misure che saranno in vigore fino al 14 aprile prossimo, sempre seguendo tutte le nuove direttive dell’Unità nazionale della Protezione civile.
Dopo aver rinviato la scorsa settimana tutti gli eventi culturali e sportivi, da oggi lunedì 16 marzo sono in vigore nuove misure. Vengono chiuse completamente tutte le strutture sportive di proprietà della Città o che vengono gestite dalla Rijeka sport. Chiusa anche la Biblioteca civica che invita i cittadini a far uso dei servizi online. Tutti i servizi amministrativi della Città seguiranno l’orario di lavoro usuale, però il lavoro diretto con il pubblico verrà ridotto al minimo ovvero la maggior parte del lavoro verrà svolto, se possibile, tramite telefono, posta o posta elettronica e solo in casi eccezionali a contatto diretto con le persone. Chi avrà bisogno di parlare con un dato referente, potrà farlo esclusivamente presso gli sportelli della Sala per le vendite all’asta in piazza Tito 3 o nell’Aula consiliare della Città, Corso 16. Qualsiasi tipo di richieste per tutti i dipartimenti dell’amministrazione cittadina, vanno consegnati solo ed esclusivamente negli uffici amministrativi in piazza Tito 3.
Gli sportelli di tutte le municipalizzate e società commerciali della Città, lavoreranno accogliendo i clienti con misure igienico-sanitarie molto più rigorose e riducendo il numero delle persone presenti in sala in una volta. Gli sportelli delle municipalizzate Vodovod i kanalizacija, Čistoća e Energo, rimarranno aperti ogni giorno dalle 7 alle 12. L’annuncio verrà affisso in tutte le bacheche e all’entrata degli edifici.
Funerali soltanto per i familiari
La municipalizzata Kozala consiglia ai cittadini di organizzare i funerali nella cerchia famigliare. Gli accordi devono venir presi telefonicamente al numero 208-720, 208-721. Tutte le altre informazioni sono reperibile chiamando lo 0800 248 247.
L’Autotrolej introduce anche nuove misure: viene eliminata l’entrata anteriore. Tutti i passeggeri entrano ed escono dalla porta di mezzo o da quella posteriore, lo spazio per l’autista viene isolato completamente onde evitare alcun contatto con i passeggeri, le tessere e i biglietti vengono convalidati come finora, con l’unica differenza che l’apparecchio verrà spostato dietro l’autista. Viene eliminata la vendita dei biglietti sull’autobus. La vendita dei biglietti e delle tessere mensili verrà fatta come finora, presso le rivendite della Tisak oppure online, nonché in tutti i punti vendita dell’Autotrolej seguendo delle misure igienico-sanitarie più rigorose e riducendo il numero dei clienti presso gli sportelli. Visto che le lezioni sono state sospese, da martedì 17 marzo entrerà in vigore l’orario usato durante le vacanze scolastiche.
Viene sospeso il lavoro di tutti i Club dei pensionati, però la distribuzione da parte delle mense popolari si svolgerà come finora nei seguenti Club: Pećine, Belveder, Potok e Zamet.
I Comitati di quartiere invieranno le risposte ai cittadini mediante posta o mail.
Inoltre, per quanto riguarda le entità economiche della città di Fiume, si stanno preparando misure adeguate per ridurre le perdite previste, che seguiranno le corrispondenti misure adottate dal governo della Repubblica di Croazia.

Facebook Commenti