A Fiume le riprese della serie tv «Sport Crime»

Luca Tramontin e Daniela Scalia

Fiume e dintorni hanno fatto da scenografia ad un serie tv unica, in quanto ambientata in circoli sportivi e con casi di illegalità sportiva al centro del soggetto: “Sport Crime“, è prodotta dalla casa elvetrica BULLOW SA, rappresenta un unicum proprio perché unisce il genere criminalistico all’azione sportiva. Il prequel della serie è il film per la tv The Legacy Run le cui scene sono state girate nel 2016 nell’area di Fiume, Volosca e Abbazia. Sul sul set si ono alternati attori di grande caratura come l’italiano Nino Castelnuovo e due giovani esordienti che rispondono al nome di Marco Rosso e Toussaint Mavakala. A essi si sono affiancati una serie di sportivi professionisti: Flavien Conne, Marco Baron, Paolo Della Bella e il Primorje di pallanuoto: hanno tracciato la cifra stilistica di “Sport Crime” in cui azioni e contenuti sportivi sono reali e accurati. Secondo il regista pluripremiato Anthony Minghella (“Il paziente inglese”) “la sceneggiatura di ‘The Legacy Run’ è una delle migliori negli ultimi anni perché contiene tutti gli elementi che piacciono al pubblico di oggi e sono convinto che anche la serie avrà successo per molti anni”.Daniela Scalia e Luca Tramontin, gli autori veneti si sono detti soddisfatti del pesante e costoso lavoro: „Il valore delle immagini viste nella prima fase di post-produzione è di altissima qualità, gli scenari svizzeri e croati sono stati una vera rivelazione in termini di resa cinematografica, anche per noi che li conosciamo da anni“. Daniela Scalia, giornalista e conduttrice televisiva italiana, ha anche aggiunto un retroscena curioso: “Le parti fisiche sono molto dure, ci sono salti, scatti in salita, bodycheck e placcaggi reali e Luca (Tramontin) è piuttosto acciaccato. La nostra è l’unica fiction nella quale si fanno riscaldamento e stretching prima di girare le scene. Ma questo non è sempre possibile, per questioni di inquadrature e tempi tecnici, quindi… abbiamo dovuto avere molta cura di Luca e di tutti i nostri sportivi“. Dal 2004 al 2012 è stata una delle giornaliste principali di Sportitalia. Dal 2007 ha iniziato a occuparsi di rugby con Si Rugby, scritto e presentato con Luca Tramontin, Gianluca Veneziano e il recordman Stefano Bettarello. Dalla collaborazione con Tramontin nasce “Sport Crime”, la fiction in cui le vicende ruotano attorno alle investigazioni sportive dell’agenzia Seams.
Ex rugbista a 15 e autore televisivo italiano, Luca Tramontin, è stato già commentatore e opinionista per Eurosport, Sportitalia, SBS Australia e per la svizzera RSI. È anche allenatore, analista e storico degli sport britannici. L’episodio girato a Fiume è intitolato „Rijeka – Ghostland“ (Fiume – terra di fantasmi) e ruota intorno alla storia di uno sportivo professionista italiano di origini croate che è in terapia di riabilitazione dopo un incidente. Il ruolo di protagonista per l’occasione è stato affidato ad Andrea Zirio che racconta il contenuto: il protagonista è un corridore professionista con diversi problemi. Si comporta in maniera strana: sembra avere una vita perfetta ma improvvisamente diventa paranoico. È stata una due giorni intensa. Il cielo plumbeo è stato ottimale per lo shooting. L’équipe che ha voluto vedere gli ambienti dove è stata filmata la fortunata serie tv croata „Novine“ (Il gionale) e che è molto piaciuta hanno fatto visita al „palazzo della Stampa“, dove ha sede l’Edit e le sue pubblicazioni. Poi ha filmato al Terminal in Brajdica, allo stadio di Cantrida, al complesso di piscine di Costabella, in via Pola a Cantrida, nell’area del 3. Maj, e prima ancora a Fianona (Plomin). Per concludere l’episodio ci vorranno ancora tre giorni di riprese, alcune scene saranno girate nel palazzo della stampa, ha rivelato Daniela Scalia.

Facebook Commenti