«Oggi gli alunni devono presentarsi a scuola»

Il ministro Blaženka Divjak e il premier Andrej Plenković si appellano ai genitori

A Pola una mamma accompagna il figlio a scuola. Foto Srecko Niketic/PIXSELL

Il ministro della Scienza e dell’Istruzione, Blaženka Divjak, è stata categorica: tutti gli alunni delle classi inferiori delle elementari oggi, lunedì, devono tornare a scuola. Della stessa opinione anche il premier Andrej Plenković che ha invitato i genitori a mandare a scuola i figli in tutta sicurezza. A fare lo stesso sono stati pure gli epidemiologi. I genitori però dovranno misurare la febbre ai bambini e scriverla su un apposito quaderno. I direttori degli istituti scolastici, invece, hanno il compito di provvedere all’igiene degli alunni che dovranno lavarsi le mani più spesso; inoltre devono vigilare sul distanziamento sociale dei bambini. Stando alle raccomandazioni degli esperti, ora in un’aula scolastica ci possono essere al massimo 20 alunni. Coloro che non si presenteranno a scuola dovranno giustificare la propria assenza, o meglio lo dovranno fare i loro genitori. Per ulteriori informazioni o delucidazioni il ministro Divjak ha invitato quest’ultimi a consultarsi con i medici di famiglia. “I bambini vanno mandati a scuola che è un ambiente sicuro”, ha ribadito la titolare del dicastero dell’Istruzione.

Facebook Commenti