Traforo Monte Maggiore verso il raddoppio

L’anno prossimo dovrebbero iniziare i lavori di costruzione della seconda galleria del traforo

La seconda canna del traforo del Monte Maggiore è ormai soltanto una questione di tempo

Tunnel del Monte Maggiore: l’anno prossimo dovrebbero iniziare gli scavi per la realizzazione della seconda canna. Questa la risposta data da Zagabria alla Commissione europea, che ha ammonito la Croazia per il mancato rispetto delle norme di sicurezza nei tunnel più lunghi di 500 metri. Per porvi rimedio, Zagabria dovrebbe sborsare poco più di due miliardi di kune. Le manchevolezze concernono le uscite di sicurezza e le norme di scolo delle sostanze tossiche in caso di incidente e fuga delle stesse.
Per quanto concerne il tunnel del Monte Maggiore, la Croazia ha assicurato la Commissione sul fatto che la costruzione della seconda canna del tunnel comprenderà tutte le misure di sicurezza richieste, come le uscite di sicurezza in caso di incidente e i canali di scolo in caso di fuoriuscita di sostanze pericolose. Infatti, ogni galleria in cui è consentito trasportare materiali pericolosi deve essere dotata di canali di scolo per liquidi infiammabili e tossici.
Finché la seconda canna non sarà ultimata, vengono attuate misure di compensazione, ovvero nel tunnel è stata organizzata una sorveglianza ininterrotta (24 ore per 7 giorni a settimana) dei Vigli del Fuoco, che hanno a disposizione un veicolo speciale per il salvataggio e per porgere le prime cure in caso di incidente nel trafoto. Per le necessità di evacuazione, si attiva una segnaletica particolare, che indirizza i fruitori verso tre possibili direzioni per l’uscita. La Commissione è stata informata inoltre che è già stato firmato con la Bina Istra il memorandum per la costruzione della seconda canna, per la quale sono state già ottenute le licenze di ubicazione e quella edilizia. Serve però ancora l’approvazione della Commissione, mentre la decisione finale dipenderà dalle condizioni sul mercato del capitale, che dovrebbero essere favorevoli all’investitore. Si calcola che i lavori potrebbero iniziare l’anno prossimo.

Facebook Commenti