Slovenia, la corsa del virus non si ferma

Ancora un giornata da tregenda in Slovenia circa la situazione epidemiologica: a fronte di 7.202 test effettuati si sono avuti 2.488 nuovi vasi di positività. La percentuale di test positivi in rapporto alle persone testate sale al 34,55%. Negli istituti ospedalieri si trovano in cura per Covid 652 pazienti: addirittura 109 sono ricoverati nelle unità di terapia intensiva, praticamente ogni sesto paziente stando ai numeri del tracker Covid-19. Purtroppo otto persone non ce l’hanno fatta e ora il totale dei decessi sale a 286.  Sono invece 47 i pazienti dimessi. Da inizio epidemia a oggi i contagi in Slovenia risultano essere 30.703. Gli infetti attivi nel Paese attualmente sono 20.016. L’incidenza cumulativa dei contagi ogni 14 giorni su 100mila abitanti ha raggiunto quota 955, una delle più alte in Europa.
“La situazione è difficile, ma al momento tutti i pazienti ricevono cure adeguate. Sta di fatto che il virus oramai si è diffuso in tutto il Paese e 1 cittadino su 33 risulta essere contagiato”. La speranza di Bojana Beović, che è a capo del gruppo di esperti impegnati nella lotta al coronavirus, è che le misure prese possano sortire gli effetti desiderati. Per capirne l’efficacia non rimane che attendere. Questa si misura in cicli di circa un mese.

Facebook Commenti