Istria. Hrstić: «Il personale sanitario è allo stremo delle forze»

0
Istria. Hrstić: «Il personale sanitario è allo stremo delle forze»

Dodici nuovi casi di contagio da coronavirus sono stati confermati in Istria nelle ultime 24 ore dopo che domenica è stato effettuato un minor numero di test, precisamente 84. Nonostante ciò si denota un leggero calo del numero di neoinfetti. Lo ha reso noto oggi, 6 dicembre la Task force della Protezione civile regionale. Nell’Ospedale di Pola si trovano in cura 77 pazienti affetti dal Covid-19 di cui 61 sono ricoverati nel Reparto per le malattie infettive e una nel Reparto di ginecologia (si tratta di una donna incinta che non presenta sintomi della malattia) mentre nel Centro per la respirazione assistita ce ne sono 15. “La situazione è seria. La pressione sul sistema ospedaliero è molto forte in quanto il numero dei pazienti ricoverati è ancora molto alto. Ci rallegra il fatto che il numero dei neoinfetti sia in calo e questo dovrebbe riflettersi pure su tutto il sistema sanitario. Il personale sanitario è allo stremo delle forze”, ha dichiarato la direttrice dell’Ospedale di Pola Irena Hrstić.
Il responsabile della Task force della Protezione civile istriana Dino Kozlevac ha fatto sapere che la settimana scorsa il numero dei neocontagiati sia diminuito del 17 per cento rispetto a 15 giorni fa. “La gente ha capito la serietà della situazione”, ha detto Kozlevac invitando ancora una volta i cittadini ad attenersi alle regole antiCovid onde tutelare la salute e il sistema sanitario.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display