Abbazia. Siluro: ieri in fondo al mare, oggi esposto al Museo

Prossimamente in mostra il proiettile inesploso recuperato al largo di Abbazia

Il siluro ritrovato al largo di Abbazia il 21 ottobre

Il siluro ritrovato al largo di Abbazia il 21 ottobre è stato consegnato ieri al Museo civico di Fiume. Lunedì scorso un passante aveva adocchiato un oggetto assomigliante a un siluro al largo di Abbazia, verso l’isola di Cherso, e ne ha informato le autorità. Gli agenti della polizia marittima sono arrivati prontamente sul luogo dell’avvistamento con un sub artificiere che ha fatto riemergere un siluro di calibro 533. Si tratta di un ordigno degli anni Quaranta del secolo scorso, usato probabilmente nella Seconda guerra mondiale. L’arma inesplosa comunque era priva di testata, dunque completamente innocua. Il siluro dispone di una camera d’aria, dell’accelerometro e del serbatoio di petrolio che veniva usato da carburante per il missile. A mancare, tranne la testata, è pure il motore.
Casualmente, il Museo civico dispone di un motore identico recuperato qualche anno fa al largo di Pećine. Probabilmente i pezzi mancanti sono affondati nelle vicinanze ed esiste una grande probabilità che un giorno vengano recuperati e che l’ordigno vemga completato. L’oggetto recuperato verrà inserito nell’allestimento della mostra “Il siluro fiumano – Il primo al mondo” e i visitatori avranno la possibilità di vedere quest’arma il cui destino non è stato di uccidere bensì di finire in mostra.

Facebook Commenti