Pola. Le casette dell’Avvento al Mercato cittadino

Iniziativa della municipalizzata «Tržnica» nell’interesse comune

Borika Petrović con una cliente

Com’era nelle aspettative, è stato grande l’interesse dei cittadini per l’apertura al Mercato cittadino e a quelli di Veruda, delle casette in cui si possono acquistare verdure stagionali prodotte dalle aziende agricole a conduzione familiare (OPG). L’adesione all’iniziativa, che dovrebbe durare fino alla riapertura dei Mercati, allorchè rientrerà la situazione d’emergenza causata dalla pandemia da coronavirus, è stata molto massiccia, sia da parte dei produttori che degli acquirenti. Lo scorso weekend al Mercato cittadino i prodotti agricoli sono andati letteralmente a ruba, tanto che la maggior parte delle 11 aziende produttrici (quattro quelle situate al mercato a Veruda) sono rimaste senza merce già dopo un paio d’ore, per cui hanno dovuto chiudere. Ad ogni modo è assolutamente da elogiare il comportamento dei cittadini, che rispettano le misure preventive imposte, tra cui l’uso della mascherina e la dovuta distanza.

Marija Božić e Ivanka Udošić

Abbiamo raccolto le impressioni di alcuni venditori.
“Senz’altro sono molto soddisfatta – così Borika Petrović –, sia per la vendita che per l’ineccepibile comportamento dei clienti. Noi, alla pari di tutti gli altri produttori, offriamo verdure stagionali: bietole, spinaci, verze, crauti, cavolfiori, sedano, prezzemolo, barbabietole, ravanelli e quant’altro, nonché un mix di verdure per preparare il brodo. Ovviamente non ho di che lamentarmi: nel corso della mattinata ho avuto una cinquantina di clienti. Sarà più o meno lo stesso, lo presumo, anche per gli altri colleghi. Alcuni hanno dovuto chiudere prima, perchè hanno venduto tutto. Forse non si aspettavano un simile interesse da parte dei cittadini, oppure semplicemente non hanno la disponibilità di produrre più merce da mettere in vendita. Noi lavoreremo tutti i giorni, dalle 8 alle 13, eccetto le festività di Pasqua, ossia domenica e lunedì prossimi”, ha detto la Petrović, stando alla quale la maggior parte dei clienti è rappresentata da persone di mezza età. In numero inferiore invece i pensionati.

Non manca l’interesse per le verdure genuine

“Siamo molto soddisfatti che ci sia stata concessa la possibilità di poter offrire i nostri prodotti. Un sentito ringraziamento va innanzitutto al direttore della municipalizzata ‘Tržnica’, Renato Perc. Infatti, è stato lui a promuovere quest’iniziativa, che aiuta i produttori a vendere i propri prodotti e aiuta gli acquirenti, che hanno l’opportunità di acquistare verdura fresca e genuina. Anche in altre circostanze il direttore ha dimostrato il proprio sostegno nei nostri confronti, per cui tanto di cappello”, ha concluso la Petrović.
Soddisfatte pure Ivanka Udošić e Marija Božić, dell’azienda agricola “Udošić”. “Seppure stanche per l’intenso lavoro concentratosi in un paio d’ore – hanno puntualizzato – siamo molto contente per come sono andati gli affari. Le quantità di verdure che avevamo a disposizione, tutte primizie di stagione, è stata venduta in un baleno. I prezzi della merce sono rimasti invariati, in quanto sarebbe controproducente aumentarli approfittando della circostanza. Ciò che conta di più è il fatto che la gente abbia espresso il desiderio di acquistare della verdura genuina e locale, piuttosto di quella offerta dai grandi centri commerciali e proveniente dall’estero. Ovviamente abbiamo intenzione di continuare, però se ci saranno altre aziende agricole interessate a offrire i propri prodotti, come accordato, dovremo adeguarci e quindi ci daremo il cambio”, hanno concluso la Udošić e la Božić.
Ricorderemo che su iniziativa della “Tržnica”, la Città di Pola e l’Ente Pola Film Festival hanno concesso gratuitamente alle aziende agricole le casette utilizzate nel corso dell’Avvento. Il tutto attenendosi all’ultima disposizione del Comando nazionale della Protezione civile, stando alla quale è consentito il lavoro nei mercati, negozi, edicole e altre rivendite che svolgono la loro attività in ambienti chiusi.

Facebook Commenti