Tanti progetti per il futuro della parte costiera di Arsia

0
Tanti progetti per il futuro della parte costiera di Arsia

ARSIA | Assicurare tutti i prerequisiti necessari per lo sviluppo della costa del comune di Arsia. È questo l’obiettivo dei documenti di pianificazione territoriale ai quali il Comune di Arsia sta lavorando negli ultimi anni, tra i quali figura anche il Piano urbanistico territoriale dell’abitato di Traghetto, che sarà in dibattito pubblico fino al 22 maggio.

Alla presentazione del documento, tenutasi nei giorni scorsi, è stato confermato che nel Piano saranno definite le condizioni necessarie per poter procedere alla costruzione su terreni edificabili non edificati, ma anche nell’area portuale pubblica. L’area contemplata dal documento è pari a 30,43 ettari, un quarto dei quali interessa la parte continentale del luogo.
Secondo quanto affermato nella stessa occasione da Iva Lukinić, architetto della ditta zagabrese “Urbanistica”, che firma il Piano per Traghetto, nella parte edificabile dell’abitato sarebbe prevista una zona mista, nella quale potrebbero essere costruite strutture residenziali e commerciali, come pure impianti a uso pubblico e sociale, oltre a quelli per sport e ricreazione.
Nelle aree non edificate del luogo, conosciuto per la sua tradizione peschereccia e lo scalo merci di Valpidocchio, attivo nelle vicinanze, si pianifica una nuova infrastruttura stradale. “È prevista la costruzione di una tangenziale tramite la quale Traghetto sarebbe raggiungibile soltanto dalla direzione di Bergodi (Brgod). La strada che collega Ponte d’Arsa e Traghetto sarà riservata al trasporto merci per lo scalo di Valpidocchio”, ci ha dichiarato Glorija Paliska, sindaco di Arsia, secondo la quale, la parte finale della strada per la quale si raggiunge oggi Traghetto dalla direzione di Ponte d’Arsa sarà trasformata in un lungomare.
Inoltre, sarà necessario ampliare la rete idrica e quella elettrica e sono state create anche le basi per la costruzione dell’infrastruttura fognaria. Allo stesso tempo saranno definite le condizioni per la realizzazione dei futuri progetti di sviluppo dell’area portuale, quelli legati agli ormeggi commerciali e a quelli comunali che saranno allestiti all’interno dell’area portuale pubblica. Secondo quanto confermato, il numero degli ormeggi e il modo in cui saranno disposti i posti barca saranno definiti da un progetto che dovrebbe essere elaborato per il porto.
Sono stati definiti i particolari relativi alla parte costiera del porto, nella quale è prevista la possibilità di costruire la necessaria infrastruttura portuale e i rispettivi contenuti, oltre agli interventi di “adattamento” della piccola area tra i due ristoranti operanti nel luogo con lo scopo di trasformarla in un punto di incontro in cui organizzare appuntamenti. Si pianifica pure la sistemazione delle spiagge.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display