Piazza Rossa. Recupero della memoria

Sono ripresi i lavori di riassetto, del costo di 450mila kune, dell’area in cui nel 1921 ebbe inizio lo storico sciopero dei minatori, in base al progetto elaborato dall’«Arhitektonika Studio» di Albona

I lavori in piazza Rossa a Vines

Dopo essere stata pulita e liberata da strutture abusive nei primi mesi dell’anno, l’area della Krvova placa (piazza Rossa) di Vines, in cui nel 1921 ebbe inizio lo storico sciopero dei minatori albonesi conosciuto come Repubblica di Albona, è dall’inizio di questa settimana di nuovo un cantiere. Vi si svolgono, infatti, i lavori previsti dal progetto di rinnovo della piazza elaborato dalla ditta “Arhitektonika Studio” di Albona. Preventivati nell’ammontare di circa 450mila kune, a eseguirli sarà la municipalizzata “1. maj” nell’ambito del Programma di manutenzione ordinaria dell’infrastruttura pubblica albonese.

 

«Per non dimenticare mai»
L’idea nasce dalla volontà di dare all’area un nuovo look, ponendo l’accento sul luogo in cui un tempo sorgeva la torre d’estrazione della miniera, operante dal 1879 al 1928. Il suo perimetro sarà segnato con piastre in vetro e sarà dotato d’illuminazione. È prevista pure la collocazione delle rotaie, simili a quelle delle ex miniere dell’Albonese, con un’illuminazione adeguata, che condurranno i visitatori fino all’ex pozzo minerario. L’elemento più visibile sarà il basamento in acciaio sul quale saranno incise le parole in dialetto ciacavo albonese, lo zacavo, “Da se nikad ne zobi” (Per non dimenticare mai). “Sono parole che parlano della difficile vita dei minatori albonesi”, spiegano gli uffici cittadini competenti. Lungo il sentiero che condurrà fino al basamento saranno piantate delle rose rosse, scelte per ricordare, in modo simbolico, la sofferenza, il sangue e la lotta contro la crudeltà, ma anche per il legame con il nome della piazza. Sarà allestito pure un percorso pedonale che collegherà la piazza con il vicino edificio della sezione locale della Scuola elementare “Ivo Lola Ribar”, situato sul lato opposto della regionale che attraversa Vines.

Un’immagine storica della Krvova placa (foto concessa da Marijan Milevoj)

“Questa piazza è il luogo in cui continueremo a rendere omaggio alle migliaia di minatori che ci hanno lasciato in eredità dei momenti storici di cui andiamo fieri e che sono fonte del nostro coraggio. In occasione del centenario della Repubblica di Albona, consegneremo la rinnovata piazza alle giovani generazioni, per tramandarne il ricordo”, ha sottolineato il sindaco albonese, Valter Glavičić, confermando che con i lavori attualmente in corso la piazza avrà finalmente l’aspetto che merita come un’area pubblica d’importanza storica per Albona e tutto l’Albonese, in cui ogni anno, 2 marzo, in occasione dell’anniversario della Repubblica di Albona, si svolge la tradizionale commemorazione dedicata ai minatori scomparsi.

Facebook Commenti