L’Odissea umaghese della «F. Tomizza»

Le “Sing Star”

UMAGO | Anche quest’anno lo spettacolo finale delle sezioni artistiche della Comunità degli Italiani “Fulvio Tomizza” ha visto il Teatro dell’UPA di Umago gremito di spettatori per una tra le manifestazioni più belle degli ultimi anni, merito in gran parte (ma non solo) della regista Jessica Acquavita che, per l’occasione, ha preparato una personalissima rivisitazione dell’Odissea. Protagonisti in scena tutti i giovanissimi attivisti del sodalizio umaghese, ovvero i piccolini dell’Ora della fiaba, i minicantanti, la filodrammatica bimbi e giovani, le sezioni di danza “Happy Dream”, “Sweet Dream” e “Free Dream Beginner”.

Reinterpretazione moderna

Filo conduttore della serata è stato il noto poema omerico, rivisto però in chiave moderna, dove si scopre che Ulisse non ha mai accecato il ciclope, la maga Circe non era realmente innamorata di Ulisse ma lo tratteneva sull’isola su richiesta della moglie di lui, Penelope, per nulla affranta dalla scomparsa del marito, la quale in realtà non tesseva una tela in attesa del suo ritorno bensì un bel vestito per sé stessa e già a quei tempi i mari erano inquinati dalla plastica.

Canzoni e balletti

​Ad alternarsi alle parti recitate dai bravissimi giovani attori, sono intervenuti i bimbi dell’Ora della fiaba che hanno ballato “In fondo al mar”, le “Sweet Dream” con “I like to move it”, le “Happy Dream” con “Gift of a friend”. I minicantanti hanno cantato “Simpa il cellulare”, mentre le “Free Dream Beginner” hanno danzato sulle note di “Don’t let me down”. Sono salite, quindi, sul palcoscenico le “Sing star” che hanno cantato “Don’t stop me now” e “Girls like you” e, in conclusione, Gemma Lakošeljac Preden ed Ema Špelić si sono esibite nel passo a due “Fragile”.

Applauso per tutti gli attivisti

Ospiti della serata i bimbi dell’asilo “Girotondo” di Umago che si sono scatenati sul palco a suon di musica. Al termine della divertentissima manifestazione sono giunti i complimenti della presidente Floriana Bassanese Radin, presente anche in veste di vicesindaco della Città di Umago, ai dirigenti artistici, Tamara Viktoria Matković, Maura Miloš, Teo Biloslavo, Jelena Mrak, Noelle Marfan, Giulia Braico, Martina Coslovich, Jessica Acquavita, Larisa Gašperini e Alen Hlaj, per il loro instancabile contributo e anche ai piccoli attivisti che ogni anno si impegnano nelle attività della CI.

Facebook Commenti