Lisignano. Una nuova casa per la Coccinella

Cerimonia della posa della prima pietra per l’asilo. I lavori verranno a costare 11 milioni di kune

La direttrice dell’asilo Vanja Glavaš alla cerimonia ufficiale

La posa della prima pietra per la costruzione di un qualsiasi impianto è un momento che certamente si ricorda e che solitamente rientra nella storia della struttura stessa. La “prima pietra” per l’asilo di Lisignano sarà ricordata anche per quello che potrebbe sembrare un nonsense, ma che in effetti è situazione dettata dalla contingenza. Ebbene, a Lisignano è stata posta la prima pietra per la costruzione dell’asilo. Il nonsense è riferito al fatto che i lavori sono iniziati in effetti in aprile. Ma non si voleva rinunciare alla cerimonia, perché non è impresa di ogni giorno e allora si è inteso posticipare, ma non annullare il momento. Ben fatta! Vanja Glavaš, direttrice dell’asilo “Bubamara-Coccinella” e il sindaco, Marko Ravnić, hanno “chiuso” nelle fondamenta dell’asilo quella che più che una prima pietra è una ‘’capsula del tempo’’ con le foto della generazione d’asilo 2019/2020. Il gesto è stato accompagnato da recite e musica.
L’asilo avrà una superficie utile di 715 metri quadrati e ospiterà 3 sezioni (nido, mista e prescolare), per un totale di 60 bambini. L’edificio si svilupperà su pianoterra e primo piano, riservato, quest’ultimo, a uffici e direzione. al pianoterra gli ambienti per i piccoli fruitori del servizio, guardaroba, servizi igienici, ripostiglio, terrazza, sala polivalente, cucina, caldaia. L’asilo verrà a costare circa 11 milioni di kune, di cui l’80 p.c. derivante dai Fondi dell’Ue.
“Questo è un progetto che per il Comune riveste un’importanza storica – ha detto il sindaco – per cui potete immaginare la nostra gioia e l’orgoglio. L’ottenimento dei fondo a capitale perduto ci consente di realizzare questo sogno a lungo accarezzato. I nostri bambini avranno il nido e l’asilo che si meritano”.
Gli ha fatto eco la direttrice dell’asilo: “Non è un cantiere al pari di tanti, questo: per noi è il traguardo al quale abbiamo lungamente guardato, risponde alle necessità di dare ai giovanissimi del Comune una struttura adeguata. aspettiamo con gioia il momento dell’inaugurazione”, ha detto Vanja Glavaš.

Facebook Commenti