«L’estetica della bellezza è fondamentale»

0
«L’estetica della bellezza è fondamentale»
La collezione “Wild Beauty”. Foto: ANIMA M.

Mirna Posavčević è la stilista e progettista dei capi originali che rendono unico il fashion brand made in Umago Anima M. Con la fashion designer umaghese, specializzatasi in design dell’abbigliamento alla Facoltà di Tecnologie tessili dell’Università di Zagabria, abbiamo parlato dei valori e degli ideali del settore della moda e dell’abbigliamento, ma anche del suo percorso personale, tra sfilate, l’apertura del proprio atelier a Umago nel 2018 e i piani per il futuro.

“Ho scelto Zagabria come luogo dove studiare per puro caso. Non ero sicura su che cosa avrei studiato esattamente; ero indecisa tra il design della moda e il design del prodotto presso la Facoltà d’Architettura – dice Mirna Posavčević –. Alla fine ha prevalso la Facoltà di Tecnologie tessili, presso la quale mi sono laureata in Disegno industriale del tessuto e dell’abbigliamento, specializzandomi in Design dell’abbigliamento. Finiti gli studi, non ho fatto alcuno stage nel campo ma, seppure senza esperienza, ho creato il mio marchio. Anima M. nasce spontaneamente da un mero desiderio di creare e il design dell’abbigliamento è diventato il mio principale modo di esprimermi”.

Mirna Posavčević nel suo atelier di moda a Umago.
Foto: ANIMA M.

Cosa sono per lei l’arte e l’estetica, concetti strettamente legati al suo lavoro?
“Fin da bambina ho amato l’estetica della bellezza: sono sempre stata incline alla geometria e alla simmetria e questo è visibile anche oggi nelle mie creazioni. Da piccola ho partecipato a vari concorsi d’arte, tra cui l’Ex tempore di Grisignana, il che mi ha dato l’opportunità di circondarmi di persone creative e, di conseguenza, di sviluppare il talento negli anni a venire. L’arte, in quasi tutte le sue forme, è stata una forza trainante per me. Mi piace dire che tutto ciò che ci circonda è arte: devi soltanto sapere interpretare quello che ti sta attorno. Non riesco a immaginare la mia vita senza la musica o senza un blocco da disegno”.

Dalla nascita del marchio Anima M. nel 2013 a oggi, quali eventi le sono rimasti particolarmente impressi nella memoria?
“La mia è stata la via più difficile, però io sono una persona tenace, perseverante e, prima o dopo, trovo sempre una soluzione a qualsiasi problema. La mia prima mostra indipendente del 2014 a Umago mi ha dato la conferma che ciò che avevo iniziato era qualcosa di prezioso e riconosciuto anche in una località così piccola. La sfilata presso il Museo di Umago nel marzo del 2016 mi ha dato l’opportunità di presentare, oltre alla collezione ‘Wild Beauty’, un tributo speciale a David Bowie, la mia ‘musa ispiratrice’. A novembre del 2017 ho partecipato all’evento internazionale Serbia Fashion Week, mentre nel 2018 ho vinto il concorso del Rotaract Club di Zagabria, che mi ha dato l’opportunità di presentare il mio marchio a una sfilata benefica ai Klovićevi dvori. Poco prima della pandemia, ho presentato la collezione ‘Sparkle’ alla Zagreb Fashion Destination nel padiglione Meštrović. Presentare le proprie collezioni in sedi così importanti mi ha aperto molte porte ed è stato molto importante per lo sviluppo della visione che sta dietro Anima M.”.

Parlando di collezioni, c’è qualche linea d’abbigliamento che ritiene particolarmente importante?
“Sicuramente la collezione ‘Wild Beauty’ rappresenta un salto di qualità nello sviluppo di Anima M. Qui ho iniziato a lavorare con la pelle e la pelle ecologica, creando delle particolari strutture a ventaglio e accostando diversi tipi di tessuti. Inoltre, la mia collezione di debutto, ‘Pop art on Catwalk’, è stata la continuazione della mia tesi di laurea e l’abito dei Beatles rappresenta un pezzo molto importante della collezione che non ho mai voluto vendere. La cosa interessante di questo vestito è il fatto che è stato realizzato con diversi materiali, alcuni di mia madre che risalgono agli anni 70 e 80 mentre il vestito in sé è stato dipinto interamente a mano”.

Lo studio di moda a Umago, è stato inaugurato nel 2018…
“Se 8 anni fa qualcuno mi avesse chiesto se il mio primo atelier sarà a Umago, avrei detto sicuramente di no. Ma è quello che è successo. Trasferendomi a Umago, per amore, era logico che il mio piccolo studio dove creo e dove il tempo non esiste, fosse proprio qui. Umago è un luogo turistico e l’alta stagione è la parte più importante dell’anno. Tuttavia, quando parliamo d’artigianato e articoli di design, l’importanza ricade sulla popolazione locale e sul gradimento della comunità”.

L’atelier di moda a Umago.
Foto: www.extravagant.com.hr

Il settore della moda e dell’abbigliamento appartiene, nell’immaginario collettivo, alla sfera d’influenza femminile. Anima M. realizza esclusivamente capi d’abbigliamento femminile o è possibile trovare pure modelli da uomo?
“Il pubblico di Anima M. è prevalentemente femminile, però nelle mie collezioni presento sempre uno o due modelli da uomo e quindi vorrei sottolineare che mi occupo anche d’abbigliamento maschile e di accessori di moda. Le attuali tendenze della moda uomo, presentate dalle grandi Maison, non mi entusiasmano eccessivamente; prediligo lo stile classico con una piccola dose di stravaganza”.

Piani per il futuro?
“Il presente e il futuro del settore sono legati alla vendita online e all’essere visibile su Internet. Questo è un aspetto positivo per quanto riguarda la visibilità dei prodotti nei confronti di un pubblico sempre più vasto; d’altra parte, l’aspetto negativo di questa tendenza è che manca il contatto diretto che s’instaura in un negozio. Da anni collaboro con diversi negozi concettuali di design in Croazia e le mie creazioni sono disponibili a Zagabria, Varaždin, Fiume, Pola, Rovigno, Cittanova e persino a Veglia. Inoltre, l’estate scorsa ho aperto il mio webshop e a breve i miei pezzi d’abbigliamento esclusivi saranno disponibili anche in una galleria a Grisignana. Per il momento mi sto concentrando sulla promozione di Anima M., prendendo nota delle ordinazioni personalizzate che mi stanno arrivando e pensando all’autunno per iniziare a occuparmi di offerte e idee per una nuova collezione”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display