Isola. Scomparso Gianfranco Siljan

Profondo cordoglio nel mondo della Comunità Nazionale Italiana per la scomparsa di Gianfranco Siljan. In un comunicato stampa emesso dalla CAN di Isola, si rileva che Siljan era nato nel 1942 a Pola, ma era isolano d’adozione da oltre cinquant’anni. Era stato per lunghi decenni dirigente di spicco della CNI, deputato all’Assemblea della Slovenia, dal 1972 al 2010 consigliere comunale e per due volte vicesindaco della città, presidente della Comunità d’interesse autogestita della nazionalità italiana e presidente della Comunità degli Italiani “Giordano Bruno” e, al cambio della denominazione, pure del sodalizio “Pasquale Besenghi degli Ughi”. Ha legato il suo percorso professionale all’istruzione e all’informazione. Dopo la laurea all’Accademia pedagogica della sua città natale, era stato per lunghi anni apprezzato insegnante di educazione artistica e tecnica, ma anche di altre materie come fisica e matematica, nelle scuole del Capodistriano.
Nel 1968 aveva avviato una collaborazione con Radio Capodistria come annunciatore e cinque anni dopo aveva accettato la proposta di entrare in pianta stabile all’emittente, dove presto gli fu proposto di passare alla Redazione culturale, della quale divenne successivamente il responsabile. Resterà noto tra gli ascoltatori per la sua possente voce, per le numerose trasmissioni curate, con interviste a personaggi di spicco del mondo della cultura e dello spettacolo. Tra i connazionali sarà ricordato, così ancora nel comunicato della CAN di Isola, firmato dal presidente Marko Gregorič, per il suo costante impegno a difesa dei diritti della Comunità Nazionale Italiana, per il suo instancabile lavoro per formare e mantenere in vita le sezioni comunitarie. Fu tra i fondatori del foglio “Il Mandracchio”, dal quale prese forma l’attuale “Voce del Mandracchio” della CNI di Isola e con il quale Gianfranco Siljan era tornato a collaborare nel 2019 presentando, tra il serio e il faceto, i ricordi della sua Isola, delle tradizioni locali e trattando con cognizione di causa anche il presente. Per l’impegno a favore della CNI ha ottenuto di recente pure il riconoscimento della CAN costiera dalle mani del presidente, Alberto Scheriani. La Comunità autogestita della nazionalità italiana di Isola ha espresso ai familiari di Gianfranco Siljan i sensi delle più profonde condoglianze. In segno di lutto, la sede di Palazzo Manzioli di Isola esporrà per tre giorni le bandiere istituzionali a mezz’asta.

Facebook Commenti