SMSI Fiume. 2022, un anno da doppio record

I nuovi iscritti sono per ora 57 per un totale di oltre 200 alunni

0
SMSI Fiume. 2022, un anno da doppio record
Foto: IVOR HRELJANOVIĆ

Grande soddisfazione in seno alla Scuola media superiore italiana al termine della prima tornata d’iscrizioni. “Posso affermare con sicurezza – ci ha detto il preside Michele Scalembra – che tutti noi, corpo docenti e personale, siamo molto contenti dell’esito della prima sessione. Direi che si tratta di un’annata quasi storica in quanto al momento abbiamo già 57 iscritti (51 l’anno scorso, nda) nei quattro indirizzi offerti: nei 3 ginnasi (scientifico-matematico, generale e linguistico) e nell’indirizzo turistico-alberghiero per l’anno scolastico 2022/2023, il che vuol dire, parlando in cifre, che dall’anno prossimo l’SMSI, dopo tantissimi anni, registrerà più di 200 alunni. Un risultato che ci inorgoglisce, che ci fa capire che stiamo andando nella direzione giusta e soprattutto fa della nostra scuola un istituto riconosciuto, voluto, richiesto e apprezzato. Sebbene gran parte degli iscritti siano alunni che hanno completato le quattro scuole elementari con lingua d’insegnamento italiana che operano a Fiume, abbiamo notato un crescente interesse da parte degli allievi che terminano le ottennali in lingua croata. Stando ai dati, quest’anno a terminare la scuola sono stati una trentina di maturandi, e ora siamo in positivo di circa 17 alunni. Il numero salirà sicuramente con la seconda tornata d’iscrizioni in programma alla fine di agosto”, ha affermato ancora Scalembra.

Il preside Michele Scalembra.
Foto: GORAN ŽIKOVIĆ

Tutto esaurito
Entrando nello specifico, l’indirizzo più gettonato, per ora sembra essere il ginnasio linguistico che registra il “tutto esaurito”. “Già alla prima tornata ha registrato 20 neoallievi. Si tratta di un indirizzo avviato quattro anni fa, per cui viene ancora sempre percepito come nuovo e il continuo interesse da parte dei futuri alunni per questo studio ci fa capire che abbiamo fatto una scelta giusta che interessa i giovani. Pure l’indirizzo turistico-alberghiero quest’anno, dopo un periodo di magra, registra già la presenza di dieci alunni. Quest’anno abbiamo fatto un’attività di promozione per questo specifico corso e aperto delle nuove possibilità per il tirocinio degli alunni che avranno la possibilità di lavorare in alberghi d’altissima qualità. Questo darà nuovo slancio all’indirizzo stesso”.
Pure gli altri due indirizzi registrano un’ottima affluenza. Gli iscritti al ginnasio generale sono per ora 15 e allo scientifico-matematico 12. In tutto sono 57 allievi. “Abbiamo ridotto drasticamente la dispersione degli alunni delle SEI, che è il nostro obiettivo principale – così ancora il preside –. Sono tante le attività che facciamo insieme e la collaborazione è sempre stata ottima e proficua. In più, abbiamo ‘guadagnato’ sei alunni provenienti dalle scuole croate con ottimo profitto, che conoscono l’italiano. Dunque, l’interesse per la nostra scuola supera i confini minoritari”.

Foto: ŽELJKO JERNEIĆ

Incetta di successi alle varie gare
Anche l’anno scolastico appena terminato, parzialmente contrassegnato dalla DAD, ha portano non poche soddisfazioni. “Siamo molto fieri di tutta la scolaresca, in particolare degli alunni che hanno partecipato alle varie gare regionali e nazionali – ha spiegato – e che si sono fatti valere in diverse aree di studio. Iniziando dalle gare nazionali di lingua italiana, organizzate dall’Agenzia per l’educazione e l’istruzione, dove abbiamo avuto cinque finaliste di cui due sul podio, Elisa Marčinko (IIIm) al 2º posto e Andy Mesaroš (IIm) al 3º. Doveroso nominare la altre partecipanti che si sono fatte valere: Lucia Sorčić (IIl), Matea Brnčić (IIm) e Liv Petrović (IIa) con mentori le professoresse Emili Marion Merle e Melita Sciucca. Per quanto riguarda la storia, nelle gare regionali due nostri ragazzi hanno ottenuto il 1º posto in due categorie diverse: si tratta di Antonio Kružić (Im) ed Elisa Marčinko (IIIm), che di seguito si è qualificata alle finali statali, con mentori i professori Dario Ban e Leo Nenadich. In chimica, alle gare regionali il 2º posto è andato a Leonardo Flandia (IIm) e il 3º a Liv Petrović (IIa). Mentore il professore Orjen Petković. Sempre forte la lingua francese, dove al 1º posto alle gare regionali, categoria scuole d’avviamento professionale, abbiamo avuto Romina Buttignon (IVt) con mentore la professoressa Jennifer Lazarić Jungić. Leonardo Flandia (IIm) si è aggiudicato il 4º posto alle gare regionali di informatica, con mentore il professore Mladen Ban. In una concorrenza agguerrita e fortissima, le alunne Andy Mesaroš, Natali Robnik (IIl) e Iva Miculinić si sono piazzate rispettivamente al 7º, 8º e 11º posto alla gare regionali d’inglese (mentori i professori Patricia Alberini e Dario Ban). Pure nelle gare regionali di lingua croata c’è stato un ottimo piazzamento. L’alunna Liv Petrović nella sua categoria ha ottenuto l’8º posto (mentore la professoressa Ivona Sinčić).
Per terminare in bellezza, Andrea Morsi della IVm è stato proclamato miglior alunno di generazione e a lui è andato il premio della Fondazione Ileana”.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display