Sciatori fiumani fedeli all’Italia

Oggi inizia il primo grande esodo degli sciatori. Foto: Nel Pavletic/PIXSELL

Accantonati i festeggiamenti di Capodanno, per alcuni è tempo di preparare le valigie e di ripescare dallo sgabuzzino sci, attacchi e scarponi per la tanto agognata settimana bianca. Questo fine settimana inizia infatti l’esodo verso i comprensori sciistici dell’arco alpino. Le stime precise sul numero di sciatori in partenza sono sempre un po’ ballerine, ma secondo le principali agenzie di viaggi, anche quest’anno saranno circa 150/200mila i croati che trascorreranno le loro vacanze invernali sulla neve. Di questo esercito, una considerevole percentuale ricade sulla nostra Regione, perciò già all’alba di oggi sono attese lunghe code ai valichi di confine di Rupa e Pasjak. A differenza degli anni scorsi, stavolta a scompaginare i piani di molti vacanzieri potrebbe essere il rientro anticipato a scuola, previsto per il 7 gennaio, complice il recente sciopero degli insegnanti.
“Niente affatto – ci fa sapere Tamara Černeka, direttrice dell’agenzia di viaggi aTravel –. Finora da parte dei genitori non abbiamo avuto nessun annullamento. Le uniche cancellazioni sono arrivate da alcuni insegnanti, i quali chiaramente devono tornare in classe. In più, anche i presidi di diverse scuole hanno assicurato che le assenze dei ragazzi dovute alla settimana bianca verranno giustificate, quindi i genitori sono liberi di godersi le loro vacanze sulla neve”.
Andalo e Sesto
Quando si parla di destinazioni, i fiumani, come da tradizione, rimangono fedeli alle stazioni invernali dello Stivale. “Non soltanto loro – precisa –, ma anche gli altri sciatori della nostra Regione e dell’Istria scelgono da diversi anni ormai l’Italia. Le due località che vanno per la maggiore tra i fiumani sono Andalo e Sesto (rispettivamente in provincia di Trento e di Bolzano, nda). Al secondo posto troviamo la Slovenia, i cui comprensori sono più vicini, oltre a essere più economici. Seguono l’Austria e la Francia, con quest’ultima che per gli amanti della movida e del buon divertimento è la meta più ambita”.
Weekend bianco
Una delle questioni che interessa di più agli appassionati sono naturalmente i prezzi.
“La spesa media del soggiorno in un appartamento per una famiglia di quattro persone è compresa tra 1.250 e 2.300 kune a persona. Poi ci sono ovviamente costi aggiuntivi come il noleggio di attrezzature e accessori, ma soprattutto lo skipass. Uno dei motivi per cui tanti scelgono Andalo è perché lo skipass settimanale costa 150 euro, contro ad esempio i 230 di Kronplatz, il che per una famiglia rappresenta un bel risparmio. Quanto invece alle strutture di soggiorno, gli appartamenti vengono preferiti da genitori con figli piccoli, dato che offrono maggiori comfort rispetto agli alberghi i quali, a loro volta, vengono scelti dalle coppie e da genitori con figli un po’ più grandi. Va anche detto che ultimamente c’è chi, per cercare di contenere le spese, opta per il più modesto ‘weekend bianco’”.
Boom di pacchetti venduti
E intanto la nuova stagione è iniziata col botto. “Il booking di novembre ha registrato un’impennata del 15% rispetto allo scorso anno, il che è veramente tanto. La stagione è appena iniziata, quindi è ancora troppo presto per tirare le somme. Tuttavia, visto l’andamento fino a questo momento, l’aumento finale dei pacchetti venduti sarà molto probabilmente prossimo al 10%. I motivi dell’incremento? È cresciuto il potere d’acquisto delle persone, oltre naturalmente alla possibilità di pagare a rate la propria vacanza”, ha concluso Tamara Černeka.

Facebook Commenti