Pronosticava terremoti sui social: fermato 60.enne

La città di Petrinja è stata semidistrutta dal violento sisma

Dal 28 dicembre, dopo il primo terremoto che ha interessato la zona di Petrinja, aveva diffuso previsioni e informazioni infondate in merito a eventi sismici che, secondo lui, dovrebbero colpire la Croazia nei prossimi mesi. A rendersene protagonista, un 60.enne che attraverso i social network ha pubblicato ripetutamente dei video con le sue previsioni. Gli agenti della locale stazione di polizia in collaborazione con la Criminalpol della Regione litoraneo-montana, hanno arrestato l’uomo sporgendo nei suoi confronti una denuncia per procurato allarme, uno dei reati contemplati dalla legge sul turbamento della quiete pubblica. Per quattro giorni l’individuo ha diffuso notizie false e contenuti tali da provocare inquietudine tra i cittadini. Tra le altre cose, ha anticipato quando e in che località del Paese si dovrebbero verificare i terremoti in questione, annunciando nuovi video e nuovi “pronostici”.

 

Nell’abitazione dell’“indovino” sono stati trovati un PC e una telecamera usati per i video. Nei confronti dell’uomo è stato disposto il fermo preventivo.

Facebook Commenti