Fiume. Anche le banche si adeguano ai tempi

Varie filiale sono state temporanemante chiuse

La sede centrale dell'Erste bank a Fiume. Foto Ćeljko Jenerić

Con l’insorgere dell’attuale crisi sanitaria, anche gli istituti bancari hanno preso seri provvedimenti volti a salvaguardare la salute dei propri dipendenti e dei clienti. Le direzioni bancarie hanno dapprima invitato i fruitori dei servizi ad astenersi da quelli non strettamente indispensabili, bensì di fare uso dei bancomat che vengono quotidianamente disinfettati, come pure di effettuare i vari pagamenti mediante carta da credito, facilmente sterilizzabile con un qualsiasi prodotto disinfettante. È sconsigliato, infatti, il pagamento in contanti.
In modo da poter continuare a offrire i propri servizi più indispensabili, in circostanze in cui è fondamentale il contatto con il funzionario bancario e in cui le pratiche non possono venir risolte telefonicamente o tramite posta elettronica, i maggiori istituti operanti in Regione hanno fissato un orario provvisorio per le sedi centrali e le succursali, in seno alle quali vengono rispettate tutte le precauzioni del caso; la distanza sociale è d’obbligo e l’entrata nella sede è limitata a una o due persone al massimo.
Chiuse diverse succursali
Per contenere l’emergenza e attenersi alle ordinanze dell’Unità nazionale di Protezione civile, l’Erste&Steiermarkische bank ha provvisoriamente chiuso le proprie succursali a Fiume e precisamente quelle di Potok, Torretta e Tersatto. Rimangono fuori servizio pure le filiali a Rubeši-Castua, Mattuglie, Laurana, Kraljevica, Novi Vinodolski, Krasica, a Ponte, Malinska e Besca sull’isola di Veglia, e a Fužine, Gerovo e Vrbovsko nel Gorski Kotar.
A orario ridotto, dalle ore 8 alle 14, lavoreranno la centrale in piazza Adria, le succursali in Fiumara, Vežica e Zamet (dalle ore 8 alle 13) e Valscurigne (dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12).
La Zagrebačka banka ha chiuso la filale in via Manzoni nel rione di Braida, mentre continueranno a essere a disposizione dei clienti le filiali in via A. Starčević, a Viškovo, Abbazia e Veglia, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15, mentre quella di Crikvenica sarà aperta dalle 8 alle 14 il lunedì, il mercoledì e il venerdì.
La PBZ (Privredna Banka Zabreb) ha chiuso fino a data da destinarsi la sua filiale di Castelmuschio sull’isola di Veglia, mentre la maggior parte degli uffici lavora dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 15, e precisamente quello in Cittavecchia e le filiali nei pressi del Teatro “Ivan de Zajc”, in Brajda e a Marinići, come pure ad Abbazia, Veglia, Arbe, Lussinpiccolo, Crikvenica e Delnice. Le succursali che lavorano soltanto il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dalle ore 8 alle 15, sono quelle di Vežica, Srdoči, Mattuglie, Dražice, Novi Vinodolski e Malinska sull’isola di Veglia. (vc)

Facebook Commenti