Lussinpiccolo e Pirano: affini su mare e turismo

Al Municipio incontro tra i rispettivi sindaci

La goletta ormeggiata a Pirano

La sindaca Ana Kučić, a capo di una corposa delegazione di Lussinpiccolo, ha visitato nel fine settimana il Comune di Pirano. Il primo cittadino Đenio Zadković ha ricevuto gli ospiti al Municipio, nella sala “Domenico Tintoretto”, dove, dopo i saluti formali, il dialogo è proseguito paventando future collaborazioni e scambi di buone pratiche nel campo del patrimonio culturale marittimo e del turismo.

Ana Kučić e Đenio Zadković

Gli ospiti hanno visitato tra l’altro Casa Tartini con il percorso museale. La visita si è conclusa con tour e presentazione dell’imbarcazione “Nerezinac” che per Lussinpiccolo rappresenta un esempio di buona prassi in termini di restauro e collaborazione istituzionale a vari livelli, a dimostrazione della sensibilità verso il patrimonio culturale marittimo. La goletta a due alberi è rimasta ormeggiata a Pirano fino a domenica.

 

I maestri d’ascia lo hanno restaurato nell’insediamento di Neresine e finito nel cantiere navale di Lussinpiccolo nell’ambito del progetto “Piccola barca 2”, al quale partecipano anche il Comune e il Museo del mare “Sergej Mašera” di Pirano. L’anno scorso, infatti, presso il Centro informativo “Monfort” era stato presentato l’equipaggio del “Nerezinac” in vista della sua traversata verso Sétte, in Francia.

La visita in Casa Tartini

Il Museo “Mašera”, diretto da Franco Juri, aveva insistito particolarmente per la visita al fine di confrontarsi con gli ospiti per imparare dalla loro esperienza la conservazione e il restauro del trabaccolo “Isola d’Oro”, l’imbarcazione di 108 anni che la città di Grado vuole donare a Pirano.

Facebook Commenti