Caso Matej. «Il video di un corpo nel fiume è autentico»

Il cluib Gotik a Belgrado in cui Matej Periš è stato visto per l'ultima volta

Le immagini video del un corpo di una persona che galleggia nel fiume Sava “sono  autentiche”, ma “non possiamo dire se si tratta di Matej Periš”. Lo ha sottolineato il vicedirettore della Polizia croata e capo della Criminalpol, Antonio Gerovac, commentando la scomparsa del 28.enne spalatino avvenuta nella notte di Capodanno a Belgrado. Gerovac ha ribadito che in base alle prove raccolte finora, “non ci sono elementi che potrebbero far pensare a un atto violento nei confronti del giovane dalmata”. La Polizia serba continuerà con le ricerche, mentre “i nostri agenti interrogheranno ancora una volta gli amici di Matej”, che hanno raggiunto Belgrado due giorni prima del nuovo anno.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.