Istria. Stop a feste e festicciole

Dino Kozlevac, responsabile dell'Unità di crisi della Protezione civile istriana. Foto Srecko Niketic/PIXSELL

Dino Kozlevac, capo della task force della Regione istriana per la lotta alla pandemia ha reso noto come in Istria sia stato raggiunto un importante accordo, che prevede la rinuncia all’organizzazione di varie feste e festicciole. Kozlevac ha successivamente rilevato che per feste e festicciole non s’intendono gli eventi come i concerti o il Pola Film Festival, dove è possibile effettuare controlli scrupolosi. Alcune nuove regole sono state, però, adottate anche per i concerti, i cui organizzatori devono assicurare che il pubblico stia seduto e che non ci siano più di 25 persone su 100 metri quadrati di spazio.
elle ultime 24 ore nella penisola sono stati processati altri 129 tamponi. Nessuno è risultato positivo a Covid-19. Se da una parte il numero dei casi attualmente attivi (4) resta immutato rispetto al giorno precedente, dall’altra continua a salire, seppur di poco, il numero di persone poste in isolamento fiduciario domiciliare. Com’è possibile? Lo spiegano i responsabili della task force, stando ai quali ben 195 persone sarebbero stato poste in isolamento al rientro in Croazia da un viaggio.

Facebook Commenti