Giovani contagiati a Pago. Markotić: «Virus importato»

Alemka Markotić, membro della task force nazionale per la lotta al coronavirus. Foto PIXSELL

Ospite in tv su Rtl, alla domanda sugli studenti tedeschi e italiani che hanno affermato di essere stati contagiati a Pago, la dottoressa Alemka Markotić della task force nazionale, ha affermato che “questi giovani hanno avuto  sintomi da Covid-19 al terzo giorno della loro permanenza in Croazia”. “Quindi – ha continuato – è molto poco probabile che siano stati contagiati in Croazia.  Ci sono alcuni casi legati a Zrće, ma non direi che questo gruppo di ragazzi abbia  contratto l’infezione in Croazia, dato che ci vorrebbero almeno cinque, sei o sette giorni di incubazione affinché la malattia si sviluppi.  Oppure hanno condiviso il virus tra di loro durante il viaggio in autobus, ed è assolutamente possibile che alcuni siano stati contagisti prima”, ha  concluso l’infettivologa.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.