Fiume avrà per la terza volta il suo Comites

Scade oggi il termine per l’iscrizione nell’Elenco elettorale per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero. Gli iscritti voteranno per corrispondenza

Il Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini

Scade oggi il termine per l’iscrizione nell’Elenco elettorale per le elezioni per il rinnovo dei Comitati degli italiani all’estero (Comites). Le votazioni si svolgeranno a dicembre, in tutto il mondo. Si voterà anche in Croazia, più correttamente nella Circoscrizione elettorale che fa capo al Consolato generale d’Italia a Fiume. A quest’importante appuntamento elettorale potranno partecipare i cittadini italiani maggiori di 18 anni iscritti all’AIRE e residenti nella Circoscrizione consolare da data anteriore al 3 giugno 2021. Le elezioni si svolgeranno per corrispondenza. A differenza di quanto avviene in occasione delle elezioni politiche e di quelle per i referendum, in occasione delle quali tutti gli iscritti all’AIRE ricevono il plico elettorale, nelle elezioni per i Comites bisogna segnalare al Consolato la propria volontà di partecipare al voto. Il Consolato generale di Fiume invierà il plico elettorale per posta agli elettori che entro il 3 novembre 2021 avranno chiesto d’essere iscritti nell’Elenco elettorale per le elezioni dei Comites. Le buste preaffrancate valide per lo scrutinio dovranno pervenire al Consolato generale entro le ore 24 del 3 dicembre 2021.
È possibile iscriversi nelle liste elettorali del proprio Consolato attraverso il portale Fast It (https://serviziconsolari.esteri.it/ScoFE/index.sco). In alternativa è possibile utilizzare il modulo per l’iscrizione nell’elenco elettorale (https://consfiume.esteri.it/consolato_fiume/it/la_comunicazione/dal_consolato/3-dicembre-2021-elezioni-per-il.html), che una volta compilato deve giungere al Consolato in uno dei seguenti modi: consegnandolo di persona; inviandolo per posta cartacea insieme a fotocopia del proprio documento d’identità; inviandolo per posta elettronica ordinaria ([email protected]) oppure certificata ([email protected]), sempre insieme a copia del proprio documento d’identità.
Un organo rappresentativo
È importante farlo, ha sottolineato in più occasioni il Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini, evidenziando: “Il Comites è l’organismo rappresentativo della collettività dei cittadini italiani residenti nella Circoscrizione consolare di Fiume. Lo Stato italiano, che attraverso il Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale finanzia con cadenza annuale i Comites, assegna ai comitati funzioni importanti di rappresentanza, tutela e promozione degli interessi dei connazionali all’estero, così come di promozione di iniziative di vita sociale e culturale. Ritengo quindi fondamentale partecipare a questa elezione, in particolare in un territorio di così intensa attività associativa dei connazionali”.
I cittadini italiani residenti nella circoscrizione del Consolato generale d’Italia a Fiume hanno avuto finora la possibilità d’eleggere in due occasioni i membri del Comites, nel 2004 e nel 2015. Lo faranno anche questa volta. Il Comitato Elettorale Circoscrizionale di Fiume ha ammesso alle elezioni del Comites di Fiume una lista. Si tratta, come comunicato nell’ottobre scorso dal Consolato generale d’Italia a Fiume della lista denominata “Nuove Generazioni” composta dai seguenti candidati: Federico Guidotto, Moreno Vrancich, Elvira Cafaro, Lorenzo Fattor, Erik Poleis, Cristina Golojka, Isabella Matticchio, Dionea Sirotić, Enea Dessardo, Daniela Kalafatović, Antonella Tudor, Anita Pribanić e Simone Biancone.
I Comites, istituiti nel 1985, sono gli organi di rappresentanza degli italiani all’estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari. Svolgono un ruolo fondamentale nell’individuare le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della Comunità italiana. In tale contesto si possono proporre svariate iniziative che spaziano dall’assistenza sociale e scolastica alla formazione professionale, oltre che in materia di diffusione della storia, della tradizione e della lingua italiane, ricevendo finanziamenti ad hoc da parte dello Stato.
La CNI, una realtà speciale
“In una realtà speciale come quella di Fiume – ha osservato il Console generale, Davide Bradanini, nell’ambito di un’intervista rilasciata al nostro quotidiano – il Comites potrebbe ritagliarsi un ruolo prezioso d’integrazione delle attività svolte dalle Comunità degli Italiani e dalla Istituzioni della CNI, con particolare riferimento a progetti che coinvolgano specifiche componenti anagrafiche o professionali dell’intera CNI in Istria, Quarnero e Dalmazia”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.