Croazia. Falsi allarmi bomba nei Tribunali, alla Corte suprema e shopping center

0
Croazia. Falsi allarmi bomba nei Tribunali, alla Corte suprema e shopping center
L'ingresso nella sede della Corte suprema a Zagabria questa mattina è stato transennato. Foto: Neva Zganec/PIXSELL

In tutta la Croazia le forze dell’ordine si sono attivate dopo segnalazioni anonime arrivate al loro centralino e relative alla presenza di ordigni esplosivi collocati nelle sedi di 18 Tribunali (tra cui Zagabria, Spalato, Fiume, Zara, Pola, Vukovar, Osijek, Varaždin), in quella della Corte suprema a Zagabria e anche in diversi centri commerciali della capitale croata. Tutti i dipendenti sono stati evacuati con gli artificieri impegnati nella perquisizione delle varie sedi. Tutte le segnalazioni della presenza di bombe si sono rivelate false.
Il presidente della Corte suprema Radovan Dobronić ha dichiarato di essere stato informato della presunta presenza di una bomba nella sede della Corte suprema mentre partecipava a una riunione con una delegazione della Corte suprema ucraina. “Mi sembra che questo allarme bomba abbia a che fare con l’incontro con la delegazione ucraina”, ha dichiarato Dobronić.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display