Beroš: «Festività responsabili. Una quinta ondata? È possibile»

0
Beroš: «Festività responsabili. Una quinta ondata? È possibile»

Il ministro della Sanità Vili Beroš ha rivolto ancora una volta un appello ai cittadini affinché si attengano alle misure antipandemiche durante le festività di fine anno. “Anche all’aperto, se state gli uni vicini agli altri, indossate le mascherine. È molto importante che lo fate vista la presenza della variante Omicron”, ha dichiarato Beroš che ha fatto sapere come non ci siano nuovi casi di contagio da Omicron. “Dobbiamo comunque stare attenti perché ce ne saranno sicuramente. Come potete notare in gran parte dell’Europa domina la variante Omicron e potrebbe essere così anche in Croazia”, ha detto ancora il ministro della Sanità. “I locali alla Vigilia di Natale e per Capodanno potranno rimanere aperti due ore in più ma questo non dovrebbe compromettere la situazione epidemiologica del Paese. La gente sarà all’aperto dove il rischio di contagio è inferiore”, ha dichiarato Beroš. “Una quinta ondata epidemica? È possibile ma speriamo arrivi più tardi dando modo agli operatori sanitari di riposarsi un po’ visto che la lotta al coronavirus dura quasi da due anni. Colgo l’occasione per ringraziare medici e infermiere per quanto fatto fin qui”, ha concluso il ministro della Sanità.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display