AstraZeneca. Primo caso di morte sospetta in Croazia

Primo caso di morte sospetta in Croazia dopo la somministrazione di una dose del vaccino AstraZeneca. L’Agenzia croata per i medicinali (Halmed) e l’Istituto croato per la salute pubblica (HZJZ) stanno indagando sulla morte di una 91.enne, che è stata causata da un coagulo del sangue dopo l’immunizzazione con il siero anglo-svedese. Per la precisione, il decesso dell’anziana è stato provocato da embolia polmonare tre giorni dopo l’inoculazione del vaccino. La Halmed sta esaminando il caso e raccogliendo tutta la documentazione necessaria, dopodiché si esprimerà se la vaccinazione è collegata con la morte della 91.enne.
Immediatamente è arrivata la reazione di Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica. “Non c’è alcuna correlazione tra i due fatti, ossia tra la vaccinazione e la morte dell’anziana. Il siero di AstraZeneca è sicuro ed efficace, come lo ha confermato anche l’Agenzia europea per i medicinali (Ema)”, ha concluso il membro della task force nazionale.

Facebook Commenti