«Il Freedom day in UK sarà la cartina di tornasole anche per noi in Croazia»

Un ambulatorio Covid a Spalato. Foto Milan Sabic/PIXSELL

“Devo ammettere che sono affascinato dal coraggio degli inglesi. Adesso vedremo cosa succederà. Se sarà dimostrato che la vaccinazione tra gli anziani è sufficiente per tenere sotto controllo i ricoveri, allora sarà a tutti chiaro cosa dobbiamo fare. Ora che non ci sarà più l’obbligo della mascherina, quando inizieranno gli assembramenti di ogni genere, la velocità del contagio sarà elevata. Però, aspettiamo qualche giorno per capire in che direzione andrà l’Inghilterra”. Lo ha dichiarato Ivo Ivić, direttore della Clinica per le malattie infettive dell’ospedale di Spalato, commentando il “Freedom day” nel Regno Unito.
Parlando della situazione in Dalmazia, dove ieri è stata registrata la metà di tutti i casi nazionali, il medico ha confermato che la variante Delta “si sta impadronendo della scena. Nella maggior parte dei casi i neoinfetti sono giovani, però anche loro adesso cominciano a contagiare gli anziani che non sono vaccinati. Ed è proprio questo il problema maggiore: la mancata immunizzazione da parte delle persone di una certa età, che possono così finire in ospedale”, ha concluso Ivo Ivić.

Facebook Commenti