Team USA. Parte da Costabella l’assalto ai Mondiali di Budapest

Nuoto. La nazionale a stelle e strisce sta ultimando la preparazione a Fiume. «Qui condizioni al top», sottolinea il d.t. Lindsay Mintenko

0
Team USA. Parte da Costabella l’assalto ai Mondiali di Budapest
Per la nazionale a stelle e strisce si tratta della terza volta a Fiume. Foto: RONI BRMALJ

Alla vigilia di un grande appuntamento internazionale, che siano Olimpiadi, Mondiali o Europei, il polo natatorio di Costabella viene puntualmente scelto come sede del ritiro di una nazionale straniera. L’ultima in ordine di tempo sono gli Stati Uniti, e in particolare la nazionale di nuoto, che proprio a Fiume sta preparando l’assalto ai Mondiali di Budapest, in programma dal 18 al 25 giugno. Per lo squadrone a stelle e strisce si tratta della terza volta sulle sponde quarnerine dopo i training camp svolti nel 2015 e 2017. “Non è un caso se siamo tornati per la terza volta. Ormai qui siamo di casa. A livello logistico, tecnico e infrastrutturale è tutto al top per svolgere una preparazione completa e di alto livello. Nelle due volte precedenti Fiume ci aveva portato bene in termini di risultati e sono certa che sarà così anche stavolta. Come sempre puntiamo in alto e quindi a trionfare nel medagliere”, ha sottolineato il direttore tecnico del Team USA Lindsay Mintenko.

Katie Ledecky.
Foto: Roni Brmalj

Per la rassegna iridata sono stati convocati 41 atleti. Le stelle sono Katie Ledecky, Leah Smith, Lilly King, Caeleb Dressel e Ryan Murphy, che insieme vantano la bellezza di 30 medaglie olimpiche, di cui 21 ori. Inutile contare quelle mondiali… In campo maschile a essere designati come i due capitani sono stati proprio Dressel e Murphy. “Per me è un grande onore – confessa quest’ultimo –. Ricordo che ai miei inizi in nazionale questo ruolo era ricoperto da Nathan Adrian, Anthony Ervin, Michael Phelps, Ryan Lochte… È incredibile ripercorrere le orme di questi fuoriclasse”. Leah Smith, presente sia nel 2015 che 2017, ha invece rimarcato come sia “fantastico allenarsi in un complesso affacciato sul mare e con la spiaggia a due passi”.

Caeleb Dressel.
Foto: Roni Brmalj

A salutare gli ospiti d’oltreoceano, che alloggiano nel vicino Hilton Resort, sono stati il sindaco Marko Filipović e il presidente della società Rijeka sport Igor Butorac. “Il fatto di trovarsi praticamente sul mare rende questo centro uno dei più belli dell’intero Mediterraneo. Non solo è pensato per offrire servizi di alta qualità ai cittadini, ma mette pure a disposizione i migliori standard per gli atleti di alto livello”, ha detto il primo cittadino, mentre Butorac ha fatto sapere che a Costabella si stanno allenando anche la nazionale di Singapore e quella britannica di nuoto di fondo.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display