Istra 1961 in cerca di gloria a Varaždin

Dopo due settimane di sosta torna il campionato. I polesi scendono oggi in campo nell’anticipo dell’11º turno

0
Istra 1961 in cerca di gloria a Varaždin
Reda Boultam. Foto: VJERAN ZGANEC ROGULJA/PIXSELL

Dopo la sosta di due settimane dovuta agli impegni della nazionale, riprende la SuperSport HNL. E lo fa con l’anticipo odierno Varaždin-Istra 1961, match valevole per l’11º turno (ore 18, arbitro Bel di Osijek). Per i polesi sarà la terza trasferta consecutiva. I gialloverdi nel primo confronto di stagione, ovvero nella seconda giornata, erano stati battuti al Drosina per 2-1 nel momento in cui la squadra era ancora un cantiere aperto. Nel frattempo l’Istra 1961 si è consolidato, l’allenatore uruguaiano Gonzalo Garcia ha trovato la quadratura del cerchio e oggi i gialloverdi fanno ben sperare.

Gonzalo Garcia.
Foto: VJERAN ZGANEC ROGULJA/PIXSELL

Dopo le tre iniziali sconfitte l’Istra 1961 ha risalito la china e ora si trova al sesto posto in classifica a quota 12 punti. Sicuramente non è un caso, visto il gioco messo in pratica dalla squadra e la visione calcistica del tecnico Garcia, che ovviamente preferisce il modello “spagnolo”: passaggi corti, veloci, palla a terra e presenza in ogni zona del campo alle spalle dell’avversario. Un atteggiamento che ha richiesto tempo per metterlo in pratica, ma che si dimostra sempre più vincente. Ne sanno qualcosa lo Slaven Belupo, due turni fa battuto in casa per 3-0, nonché l’Hajduk, che al Poljud nell’ultima giornata è riuscito in extremis a strappare il pareggio (2-2).
“Siamo attesi da un Varaždin – ha detto Garcia –, che in questa stagione sta giocando alla grande, sia come collettivo che con le singole prestazioni dei giocatori. Questa gara per noi rappresenta una buona occasione per confermare la nostra crescita e ovviamente confidiamo di ottenere qualche punto. A parte il fatto che ci piace un mondo giocare allo stadio Drosina, negli ultimi turni siamo impegnati in trasferta, e ciò sinceramente non rappresenta un problema perché i giocatori sono ancora più motivati. Voglio ringraziare infine i tifosi, che ci sostengono sempre in ogni partita”.
A scendere in campo, salvo imprevisti dell’ultima ora, dovrebbe essere il 24.enne centrocampista olandese, di origini marocchine, Reda Boultam, cresciuto nell’Ajax e che ha poi difeso i colori di Cesena, Salernitana, Triestina e Cremonese. Nelle ultime due partite, da debuttante, contro lo Slaven Belupo e l’Hajduk, è andato a segno, confermandosi un vero e proprio rinforzo”. Il Varaždin è una squadra di qualità – ha detto il calciatore –, per cui mi aspetto una partita interessante. Il mio desiderio è quello di continuare a crescere come squadra. E per raggiungere quest’obiettivo ci alleniamo intensamente. Da quando sono giunto a Pola mi trovo a proprio agio, tutti mi hanno accolto bene, a partire dallo spogliatoio”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display