2 giugno. L’Ambasciatore Campanile: «Sapremo superare tutte le avversità»

Carlo Campanile

“Cari amici, cari connazionali,
In occasione delle celebrazioni patrie del 2 giugno, desidero rivolgere un caloroso saluto a tutti gli italiani in Slovenia, a coloro che si identificano nella minoranza storica in questo Paese così come alla più ampia collettività che qui vive e lavora, nelle sue diverse articolazioni, imprenditori, studenti, lavoratori, operatori culturali, pensionati.
Un saluto sincero
Rivolgo un saluto e un sincero ringraziamento anche alle Istituzioni e al popolo sloveno che hanno saputo mostrare concretamente la loro vicinanza e solidarietà all’Italia in uno dei momenti più difficili e dolorosi della nostra storia recente, cosi come ai colleghi e tutto il corpo diplomatico accreditato in Slovenia.
Il cordoglio per le vittime da Covid-19
In questa ricorrenza, che celebra la nascita della Repubblica italiana, oggi il pensiero di tutti noi è però doverosamente e prioritariamente rivolto alle vittime dell’emergenza sanitaria nel nostro Paese. Ed è soprattutto per onorarne la memoria che oggi, 2 giugno, in tutto il mondo ci si astiene dall’organizzazione di un evento conviviale che è tradizionalmente anche l’occasione di una condivisione e riaffermazione gioiosa della nostra identità nazionale. Oggi ricordiamo le vittime in Italia della pandemia da Covid-19, ma celebriamo anche il coraggio di chi l’ha combattuta in prima linea, esponendo a rischio sé stesso e i propri cari e il sacrificio di chi, in Italia come in Slovenia, ha perso affetti, lavoro, i propri risparmi.
Fiducia nel futuro
Consentitemi di dire che mai come in questo momento mi sento a tutti voi vicino, consapevole delle tante sfide che ci attendono e delle incognite che ci riserva il futuro ma altrettanto convinto che, come accaduto nei momenti più bui della vita della nazione, gli Italiani sapranno ritrovare l’unità, la coesione e la forza necessarie a superare le avversità. Auguro a tutti una felice e serena Festa della Repubblica”, conclude il messaggio di Carlo Campanile,
Ambasciatore d’Italia a Lubiana

Facebook Commenti