Sodalizi: puntare a eventi che attirino quanta più gente

Riunito a Torre l’Attivo consultivo dei presidenti delle Comunità degli Italiani

La riunione si è svolta alla CI "Giovanni Palma" di Torre. Foto Krsto Babić

La Comunità degli Italiani “Giovanni Palma” di Torre ha ospitato la quinta seduta ordinaria dell’Attivo consultivo dei presidenti delle CI. All’incontro convocato e moderato dal presidente della Giunta esecutiva dell’UI, Marin Corva, hanno preso parte i rappresentanti di buona parte dei sodalizi della CNI. Presenti pure il presidente dell’UI, Maurizio Tremul, la vicepresidente dell’Assemblea, Arijana Brajko e i membri della Giunta Marianna Jelicich Buić, Debora Moscarda e Ana Čuić Tanković. Le ultime due hanno presentato il rapporto sul lavoro svolto.
Nell’aprire la seduta Corva si è complimentato con i sodalizi che hanno tutti rispettato i termini fissati dall’Assemblea UI per quanto concerne la presentazione dei rendiconti legati al Fondo di promozione. Una circostanza che consentirà di far versare a breve la prima tranche delle risorse erogate alla CNI per il 2019. Il presidente della Giunta ha sollecitato i dirigenti delle CI a sondare il terreno per capire dove sia possibile far subentrare ai dirigenti artistici provenienti dall’Italia persone locali. Corva ha pure invitato le CI a promuovere eventi in grado di attirare quante più persone. A tale proposito ha annunciato un ciclo di consultazioni.
L’ordine del giorno dell’assise prevedeva otto punti. Tra questi il dibattito sull’attuazione del Programma di lavoro e Piano finanziario dell’UI per il 2019, le nuove schede per la presentazione di progetti e di iniziative delle CI e un confronto relativo alla programmazione delle attività da inserire nel Programma per il 2020. Gli esponenti delle CI sono stati informati pure in merito alle novità attinenti al Regolamento relativo al Registro dei proprietari/responsabili delle associazioni (NN 53/19). Per quanto riguarda le nuove schede per la candidatura dei progetti e attività delle CI da parte dell’UI è stata chiesta la massima puntualità. I termini indicati nella documentazione della seduta sono il 27 settembre 2019 per le candidature alle risorse connesse alla Legge 73/01 per il 2020 e il 6 settembre 2019 per le iniziative contemplate dal Piano di lavoro e Piano finanziario UI per il 2019.
Ana Čuić Tanković, responsabile del settore Imprenditoria e comunicazione in seno alla Giunta UI, ha annunciato di avere in piano di convocare al più presto l’Attivo consultivo degli imprenditori, possibilmente già nel corso di questo mese. Ha accennato pure alla creazione, in collaborazione con una società di consulenze zagabrese, di un Marchio CNI da usare per contribuire alla promozione degli imprenditori connazionali. Un’iniziativa, quest’ultima che ha suscitato qualche perplessità tra i presenti, che tuttavia, in linea di principio, l’hanno appoggiata.
Al termine della riunione Maurizio Tremul ha spiegato le ragioni che lo hanno indotto a intraprendere un ciclo di consultazioni relative alle modifiche dello Statuto UI. Di conseguenza ha sollecitato i presidenti delle CI a organizzare incontri sul tema.

Marin Corva nell’obiettivo della telecamera. Foto Krsto Babić

Facebook Commenti