Parlare di Ottavio Missoni a «Milano è memoria»

Oltre all'appuntamento dedicato allo stilista l'ANVGD ha in cantiere pure un incontro dedicato a Fulvio Bracco

0
Parlare di Ottavio Missoni a «Milano è memoria»

Nell’ambito dell’iniziativa “Milano è memoria” del Comune di Milano, il Comitato provinciale di Milano dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (ANVGD) intende presentare alla cittadinanza milanese il percorso umano e imprenditoriale di Ottavio Missoni e Fulvio Bracco, imprenditori giuliano-dalmati che hanno profondamente influito sullo sviluppo di Milano e della Lombardia. L’iniziativa si svolge in due diversi momenti, il primo in data odierna, dedicato a Ottavio Missoni e il secondo, incentrato su Fulvio Bracco, è previsto nel mese di giugno.

L’incontro la conferenza in programma oggi inizierà alle 17.30 nello Showroom Missoni (via Solferino 9) e sarà trasmessa in streaming sul canale YouTube ANVGD Comitato di Milano. L’appuntamento sarà moderato dal giornalista Matteo Carnieletto, che insieme al videomaker Simone Pontini ha raccolto attraverso un’intervista a Rosita Missoni le testimonianze sui momenti significativi della vita di Ottavio Missoni, i suoi successi e gli sviluppi dal punto di vista industriale e culturale.

I relatori

Nel corso dell’incontro sono previsti pure gli interventi del presidente nazionale dell’ANVGD, Renezo Codarin e del sindaco del Libero Comune di Zara in Esilio, Toni Concina (Ottavio Missoni. Dalmata, atleta, imprenditore); Marino Micich, direttore dell’Archivio Museo Storico di Fiume, Marino Micich (Il Novecento dimenticato. L’identità culturale italiana di Dalmazia dalle luci di Ragusa alla distruzione di Zara), Franco Luxardo, imprenditore e sindaco onorario del Libero Comune di Zara in Esilio (Ottavio Missoni. Come lo ricorda chi lo conobbe); Fulvio Scaparro – psicoterapeuta, (Ottavio Missoni. Amico) e Mariuccia Casadio – giornalista (Ottavio Missoni. Artista). Il giornalista Bruno Pizzul e Bruno Poserina – zaratino, campione di decathlon, parleranno di Ottavio Missoni nella sua dimensione d’atleta. Nell’elenco dei relatori anche Adriana Ivanov, esule da Zara e assessore del Libero Comune di Zara in Esilio, nonché Anna Maria Crasti, esule da Orsera e vicepresidente del Comitato ANVGD di Milano.

“Milano è memoria” è la piattaforma del Comune di Milano che raccoglie un messaggio che proviene dalla città e che l’Amministrazione comunale intende continuare a diffondere e rafforzare.

“Senza memoria non c’è futuro” è il messaggio dell’iniziativa, che arriva dalla consapevolezza che la memoria è “un ingranaggio che va oliato, che parla di presente e di futuro, non solo di passato.

La memoria è lo strumento più forte che abbiamo per evitare gli errori del passato e per valorizzare il tessuto comune e i valori”, si legge sulla spazio dedicato alla piattaforma sul sito Internet del Comune di Milano.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display