Un tuffo nella «Magia teatrale»

Ivor Hreljanović

FIUME | Una rappresentazione in grado di trascinare il pubblico di grandi e piccini nel magico mondo teatrale per celebrare il gioco del teatro, ma anche quello del bambino nella sua semplicità e spontaneità, con le sue incongruenze e le sue sfide, con le infinite possibilità e con le capacità di creare mondi sempre diversi in cui immergersi e dar sfogo a tutta la propria libertà. Si presenta così lo spettacolo per bambini e famiglie “Magia teatrale”, che ha debuttato martedì sera al Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc”. È un progetto creativo del Dramma Croato – la cui messa in scena è curata dal direttore della compagnia di prosa in lingua italiana di Fiume, Giulio Settimo – e che si avvale della collaborazione congiunta di tutte le sezioni dell’Ente teatrale ovvero il Dramma Italiano, il Balletto e l’Opera.

La struttura narrativa dello spettacolo ricopre quella del film d’animazione “Fantasia”, di Walt Disney del 1940, e in particolare l’episodio de “L’apprendista stregone”, a sua volta tratto dalla ballata composta nel 1797 da Wolfgang Goethe. Ad accompagnare i giovani spettatori lungo la trama mistica dello spettacolo sono due giovani, Kata e Nino, interpretati rispettivamente da Anastazija Balaž e Giuseppe Nicodemo, che, grazie a un piccolo e innocente sotterfugio riescono a sottrarre la bacchetta magica al temibile e severo Direttore d’orchestra (Predrag Sikimić). Grazie a essa i due partono in una fantasiosa avventura alla scoperta di balletti, opere e scene drammatiche. Il tutto arricchito da prodigi scenico-tecnologici necessari a creare l’illusione teatrale come il giorno, la notte, bufere di pioggia, vento e tuoni, per finire poi in bellezza con l’illusione della neve. Sono scene ed episodi tratti da “Felici e contente”, “Il giro del mondo in 80 giorni”, “Schiaccianoci”, “Tango” e “Anche le pulci hanno la tosse”.
Bello, emozionante, leggero ma soprattutto particolarmente adatto ai bambini. Il lavoro diretto da Giulio Settimo è anche un’attenta e per molti versi didattica celebrazione della macchina teatrale. Oltre agli attori prima menzionati, in “Magia teatrale” appaiono anche Osman Eyublu, Leonora Surian Popov, Ivna Bruck, Lucio Slama, Nikola Nedić, Cristina Lukanec, Andrei Köteles, Marta Voinea Čavrak, Tilman Patzak, Jasmin Mekić, Sabina Salamon e Katja Budimčić. Bellissimi anche i costumi di e scelti da Manuela Paladin Šabanović.

Il tutto grazie a una bacchetta particolare

“La sola idea dello spettacolo è partita dalla bacchetta del direttore d’orchestra che abbiamo voluto trasformare in un oggetto magico capace di cambiare le scena teatrale a proprio piacere – spiega Giulio Settimo, raggiunto per l’occasione –. La scelta di realizzare poi un caleidoscopio con le scene più belle degli spettacoli delle passate stagioni, con in più gli effetti scenici per mostrare al pubblico dei bambini che cosa sia la magia teatrale, è stata un’idea dell’intero team artistico dello Zajc. A iniziare dal sovrintendente assieme agli altri direttori delle sezioni artistiche, il cui apporto è stato fondamentale per la messa in scena”.
“Lo spettacolo – continua Giulio Settimo – figura in abbonamento per le nostre scuole e sarà proposto in lingua italiana il 13 dicembre alle ore 12, sempre allo Zajc. Da qui arriva anche il discorso di avere un gruppo di attori misto di entrambe le compagnie di prosa; con Giuseppe Nicodemo che recita benissimo in croato e Anastazija Balaž che parla perfettamente l’italiano. Ci tengo a rilevare che senza l’aiuto di tutti, sia a livello tecnico, sia per quello artistico, questo spettacolo non sarebbe stato possibile”, ha commentato Giulio Settimo.

Il Dramma Italiano in replica

Intanto il Dramma Italiano prosegue la propria attività con le repliche di “Buca di sabbia”, di Michał Walczak con la regia di Jernej Kobal – attese alla Filodrammatica in Corso, il 4 dicembre, con due appuntamenti alle 12 e alle 19, e il 5 dicembre, alle ore 12 –, e con “Felici e contente”, che sarà presentato il 6 dicembre, ore 10, alla Comunità degli Italiani di Fiume, quale appuntamento del Consiglio delle minoranze nazionali della Città di Fiume.
Oggi, invece, alle ore 12, alla Casa di cultura croata di Sušak (HKD), nell’ambito dell’abbonamento del DI per gli alunni delle classi elementari (I-IV), sarà presentato lo spettacolo “La gatta con gli stivali”, allestimento de La Contrada – Teatro Stabile di Trieste.

Facebook Commenti