L’Art cinema Croatia mantiene viva la cultura

L’ultimo mese dell’anno porta sul grande schermo fiumano tanti Festival e nuovi titoli tra cui documentari, cortometraggi e cartoni animati per gli spettatori più giovani

La cARTina regalo si può acquistare al prezzo di 100 o 200 kune

Il mese di dicembre ha portato un nuovo semi-lockdown, che ha costretto a casa le persone che solitamente amavano incontrarsi al bar o al ristorante. Gli sporadici casi di coronavirus sia al TNC “Ivan de Zajc” (i quali hanno interessato pure il Dramma Italiano) sia al Teatro dei burattini del rione di Braida, hanno portato alla posticipazione o cancellazione degli spettacoli, con conseguente creazione di un clima di depressione sia tra il pubblico che nello stesso settore culturale. A rimanere “illeso” dagli attacchi antiepidemici e dal virus stesso, è l’Art cinema Croatia, che continua a offrire film interessanti a coloro che non vogliono rinunciare interamente a una vita culturale fuori dalle mura domestiche.

 

La cARTina regalo
Un regalo originale da trovare sotto l’albero di Natale è la cARTina regalo per guardare gratuitamente le più belle pellicole in programma questo Natale. Si tratta di una scheda del valore di 100 o 200 kune con la quale è possibile assistere a tanti film quanto è il valore del regalo. Se si considera che solitamente un biglietto costa 25 kune, con la cARTina del valore di 100 kune se ne possono vedere quattro. La validità della cARTina è di un anno dall’acquisto.

Il padrino di noi altri
Il mese di dicembre ha portato al cinema il documentario “Kumek” (Il padrino) di Dario Juričan, che fa parte del ciclo “Gazda” (Il padrone), dedicato al sindaco di Zagabria, Milan Bandić. Il primo film della serie era dedicato, invece, a Ivica Todorić e il secondo a Miroslav Kutle.

Il materiale inserito nel documentario “Kumek” è stato ripreso negli ultimi quattro anni a Zagabria e a Grude, in Bosnia ed Erzegovina. Juričan, il quale ha presenziato alla prima fiumana del documentario, ha spiegato che realizzare una pellicola che coprisse quattro decenni di carriera politica non è stato un compito facile in quanto si tratta di ben sei mandati alla carica di sindaco della capitale croata, una capitale non solo dei cittadini, ma anche dei criminali a livello nazionale. Juričan ha concluso spiegando che Bandić si è ripetutamente rifiutato di concedere un’intervista per il film e per questo motivo gli hanno trovato un sosia.

Il Quarnero in breve
La Commissione cinematografica quarnerina organizza un mini Festival intitolato “Il Quarnero in breve”, che porterà tre cortometraggi realizzati nella Regione litoraneo-montana nel Cinema Art fiumano. Le proiezioni verranno accompagnate da una lezione di Rea Rajčić sulla produzione cinematografica culturale in Croazia, in collaborazione con il Dipartimento di Studi culturali di Fiume. La proiezione dei film “Mikrokazeta – najmanja kazeta koju sam ikada vidio” (Microcassetta – la più piccola cassetta che io abbia mai visto) di Igor Bezinović e Ivana Pipal, “Ništa ja tebi ne govorim, samo kažem” (Non ti dico niente, te lo sto dicendo) di Sanja Milardović e “Njemački inat” (Dispetto tedesco) di Silva Ćapin avverrà giovedì, 17 dicembre, alle ore 19. L’entrata è libera.

Maratona di cortometraggi
Per l’ottavo anno consecutivo, il 21 dicembre, all’Art cinema avrà luogo la Maratona dei cortometraggi, una manifestazione che celebra la forma breve cinematografica proprio nel giorno più breve dell’anno e nei cinema indipendenti in Croazia. All’Art cinema fiumano l’evento inizierà il 20 dicembre con due blocchi cinematografici presentati dal Centro audiovisivo croato, in collaborazione con la Rete cinematografica e con il sostegno degli autori.

Il regista di “Kumek”, Dario Juričan, dedica il suo film al sindaco di Zagabria, Milan Bandić

Nuovi titoli in arrivo
Da oggi all’Art cinema Croatia si potrà vedere il dramma horror “Mali Joe” (Little Joe) di Jessica Hausner. Alice, madre single, è ingegnere d’agronomia, lavora per una corporazione per la quale realizza un fiore speciale dalle qualità terapeutiche.

Il dramma francese “Neobični životi” (The Specials – Fuori dal comune) di Olivier Nakache ed Éric Toledan, con Vincent Cassel nel ruolo principale, il 10 dicembre racconterà una toccante storia di due uomini che lavorano coi bimbi affetti da forme gravi di autismo e che sono stati rigettati dalle istituzioni. “Ponoćna obitelj” (Midnight family – Speculazioni sulla salute) di Luke Lorentzen, è un documentario messicano proclamato film dell’anno, ed è in programma il 15 dicembre. Si tratta di una critica forte del sistema sanitario del Messico, in particolare di Città del Messico.

Il 18 dicembre è in programma il primo capolavoro di Viggo Mortensen, “Obiteljska priča” (Falling), che nel film ha il ruolo principale di John, un uomo divorziato e padre di due figli, che vive con il suo partner Eric. John si occupa del padre demente che lo umilia e lo offende in maniera omofoba e razzista.

Film d’animazione per i più piccoli
Il programma per famiglie porterà due bellissimi cartoni animati. Il primo è “Putovanje jednog princa” (Il viaggio del principe) di Jean-François Laguionie e Xavier Picard, il 5 dicembre, nonché il cartone animato amatissimo dai bambini “Trolls 2”.

Il cartone animato “Il viaggio del principe” verrà proiettato il 5 dicembre

Facebook Commenti