La Fiume dannunziana all’Art Cinema

Docu-film di Pierre Commault

La locandina del film

Come annunciato all’inizio dell’anno, il mese di gennaio all’Art cinema di Fiume si chiuderà con un film documentario sperimentale, prodotto dall’associazione cinefila che porta la firma del regista francese Pierre Commault, “Nevidljivi grad” (La materia non conta). La prima è prevista per mercoledì sera,29 gennaio, alle ore 20. La pellicola presenta una serie di ricordi epistolari di un legionario italiano e di una ragazza fiumana, risalente all’epoca di D’Annunzio ma ambientati nella Fiume di oggi.
Il titolo italiano del film, “La materia non conta”, non è una traduzione letterale di quello croato, bensì il motto usato dal poeta e comandante Gabriele d’Annunzio per indicare i suoi ideali e le sue aspirazioni, superiori alla materialità dei problemi spiccioli. Anche se volle prendere le distanze dalla fisicità e palpabilità dei problemi quotidiani, le sue azioni hanno lasciato conseguenze palesi soprattutto nell’ambito della vita di ogni giorno a Fiume. Le voci dei giovani fiumani che hanno vissuto nel passato – dai giovani legionari gioiosi fino alle ragazze fiumane terrorizzate – sembra quasi risuonino ancora per le vie cittadine. Com’è possibile che i sogni utopistici di una persona diventino l’incubo di un’altra? Come ci si sente a vivere il sogno di qualcun altro? Queste e altre le domande alle quali tenterà di rispondere il film.
Alla prima sarà presente pure il regista e scenografo Pierre Commault, nonché il produttore Marin Lukanović. Il film è in programma pure sabato, 1.mo febbraio alle ore 18.

Facebook Commenti